Coronavirus, Cateno De Luca testa i droni a Messina | FOTO :ilSicilia.it
Banner Bibo
Messina

il sindaco di Messina fa sul serio

Coronavirus, Cateno De Luca testa i droni a Messina | FOTO

di
27 Marzo 2020

GUARDA LE  FOTO IN ALTO

Cateno De Luca fa sul serio e stringe i tempi per testare l’entrata in azione di alcuni droni per controllare il territorio di Messina. L’obiettivo è quello di far ottemperare la gente ai divieti contro la diffusione del coronavirus nella Città dello Stretto.

In particolare, ovviamente, si cerca di far rimanere le persone in casa, evitando di farle uscire se non vi è davvero stretta necessità. E così anche quella che sembrava a qualcuno una burla o una trovata mediatica del primo cittadino di Messina potrebbe diventare realtà già nei prossimi giorni. De Luca ha provato oggi i droni davanti alla sede del Municipio di Palazzo Zanca.

LE PAROLE DI CATENO DE LUCA

“Stiamo testando il Drone “dove ca…. o vai!”. Abbiamo fatto un bel volo da piazza Municipio fino alla Madonnina e mi sembra veramente di volare. Se tutto andrà bene dal prossimo lunedì controllerò tutto e tutti“, spiega De Luca.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin