Coronavirus: Coop Alleanza 3.0 sostiene la Caritas, donati 80.000 euro in buoni spesa :ilSicilia.it

L'INIZIATIVA SI SVOLGERà IN SICILIA E IN ALTRE 9 REGIONI

Coronavirus: Coop Alleanza 3.0 sostiene la Caritas, donati 80.000 euro in buoni spesa

di
21 Aprile 2020

Un gesto concreto per essere al fianco di chi assiste le fasce più deboli e fragili di fronte all’emergenza coronavirus rafforzando le reti di solidarietà.

In Sicilia, Coop Alleanza 3.0 sostiene la Caritas con oltre 80.000 euro che, sotto forma di buoni spesa, saranno distribuiti dall’organismo pastorale della CEI alle fasce più deboli della popolazione.

I tagliandi, spendibili nei supermercati e negli ipercoop di Coop Alleanza 3.0, saranno di due tipologie differenti di valore: da 50 e da 100 euro.

Complessivamente, nei territori in cui opera la Cooperativa, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Lazio, Abruzzo, Puglia, Basilicata e Sicilia il sostegno finanziario ammonterà a 660.000 euro.

Le Caritas diocesane utilizzeranno prevalentemente i buoni da 50 euro devolvendoli a favore delle famiglie più in difficoltà, mentre i buoni da 100 euro potranno servire anche per gli acquisti diretti di beni essenziali che verranno poi utilizzati negli empori, nei servizi di distribuzione a domicilio e nelle mense.

Emergenza coronavirus: la concretezza della carità” è il titolo della campagna lanciata da Caritas Italiana, là dove carità vuol dire impegno per il bene comune, per il bene di tutti e di ciascuno, perché si rafforzi il valore della comunione e della responsabilità.

Il sostegno della Cooperativa alla Caritas è possibile anche grazie alla scelta di Coop Alleanza 3.0 di devolvere interamente l’1% delle vendite di prodotti a marchio Coop ad un fondo emergenza Coronavirus che sostiene tutte le azioni in ambito sanitario, economico e sociale attuate per rispondere all’attuale situazione di crisi. Il fondo emergenza Coronavirus fa parte di “1 per tutti 4 per te” il progetto con cui l’1% del valore degli acquisti dei prodotti Coop, permette a soci e consumatori di sostenere iniziative sociali, culturali, ambientali – attualmente il fondo emergenza Coronavirus – e, se è socio, il 4% gli viene restituito come sconto sulla spesa o in alternativa è possibile donare il proprio 4% a favore del fondo emergenza Coronavirus.

Tra le iniziative sostenute: “L’unione fa la spesa”, la consegna gratuita della spesa alle persone più vulnerabili di fronte al Coronavirus: anziani, ammalati e soggetti con basse difese immunitarie con già spese consegnate a 5.000 persone incirca 200 Comuni convenzionati coinvolgendo oltre 100 associazioni; “Dona la spesa”, che aiuterà le famiglie in difficoltà con una “spesa sospesa” in collaborazione con le associazioni di volontariato e le istituzioni del territorio grazie alle donazioni dei nostri soci e clienti; il sostegno all’operato di Medici Senza Frontiere in Italia; un ulteriore sconto del 10% sui buoni spesa messi a disposizione dal Governo per le famiglie e agli individui in difficoltà economica.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin