Coronavirus, De Luca: "Chiudo tutto per almeno 3 settimane. Si rischia la tragedia" :ilSicilia.it
Messina

il sindaco di Messina annuncia l'ordinanza

Coronavirus, De Luca: “Chiudo tutto per almeno 3 settimane. Si rischia la tragedia”

di
11 Marzo 2020

Io voglio chiudere tutto per almeno 3 settimane e lasciare aperte solo attività per generi di prima necessità. Così si sconfigge il Coronavirus. Oggi prepareremo l’ordinanza e chi la vuole impugnare la impugni pure prendendosi le consequenziali responsabilità”. Lo annuncia il sindaco di Messina Cateno De Luca che così intende contrastare il pericolo di diffusione del Coronavirus in città ma si mostra preoccupato anche per quella che potrebbe diventare la situazione in provincia.

“Stiamo preparando un piano straordinario di controllo del territorio – evidenzia De Luca -. Ne parleremo stasera nel mio discorso alla città in streaming. Nella provincia di Messina ci sono appena 10 posti letto disponibili in Rianimazione ecco perché non ci possiamo permettere di raggiungere il livello di contagio delle regioni del centro nord. In Sicilia ci saranno circa 70 posti letto in Rianimazione”. 

“Attendo che qualcuno mi smentisca. Volete capirlo che qui l’aumento della diffusione del virus sarebbe una tragedia annunciata? Statevene a casa ed evitate di prendere o diffondere il Coronavirus”, avverte De Luca. 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.