Coronavirus, Diventerà Bellissima all'Ars: "Sostegni concreti alle imprese siciliane" | ilSicilia.it :ilSicilia.it

chiedono un immediato intervento

Coronavirus, Diventerà Bellissima all’Ars: “Sostegni concreti alle imprese siciliane”

1 Aprile 2020

In questo momento di crisi nera per le imprese siciliane, è necessario che la Regione faccia un decisivo passo in avanti per andare a sostenere gli imprenditori e tutti quei soggetti che a causa del blocco forzato delle maggior parte delle attività economiche dell’Isola in questo momento non hanno liquidità. Un passo che sia più decisivo rispetto alle misure del governo nazionale che, a ben guardare, in alcuni casi sembrano dei pannicelli caldi che non risolvono i problemi e le criticità.

Va in questa direzione un ordine del giorno presentato all’Ars dal Gruppo di Diventerà Bellissima e firmato dal capogruppo Alessandro Aricò e dai deputati Giusy Savarino, Giorgio Assenza, Pino Galluzzo e Giuseppe Zitelli.

Affidamenti straordinari e temporanei alle imprese da parte delle banche, una moratoria fino al 30 settembre 2020 per i protesti, il differimento al 31 luglio dei termini di scadenza per i progetti finanziati con Fondi europei. Ed ancora: una task force regionale per accelerare ulteriormente la spesa dei fondi comunitari, misure di sostegno per le agenzie di viaggio e voucher della Regione per rimborsare 80 euro sui biglietti aerei per il 2020 e il 2021.

Sono alcune delle misure previste dall’ordine del giorno, nel quale si sollecita anche un intervento a sostegno di Riscossione Sicilia– i cui dipendenti rischiano di non percepire i prossimi stipendi- una verifica sui motivi del mancato pagamento degli stipendi dell’Istituto sperimentale Zootecnico per la Sicilia e misure di sostegno alle Associazioni sportive sui contributi delle legge regionale n. 8/78.

Alessandro Aricò
Alessandro Aricò

Durante il suo intervento all’Ars, il capogruppo Alessandro Aricò ha premesso: “‘Ho tre negozi e mi ritrovo con venti euro in tasca’ – ecco cosa ha detto in un’intervista un commerciante palermitano, denunciando il mancato sostegno delle banche -.”Questa situazione è una vergogna, tutti insieme dobbiamo intervenire per aiutare imprenditori e famiglie. Nello Musumeci per primo lanciò l’allarme, sia dal punto di vista sanitario che da quello economico. Fu da più parti criticato, purtroppo i fatti gli stanno dando ragione. Qui in Sicilia il governo regionale, gli assessorati guidati da Razza e Armao, la Protezione Civile, gli operatori sanitari, tutti insieme stanno facendo un buon lavoro, seppur nelle difficoltà che un’emergenza di questo tipo comporta. Guai ad abbassare la guardia, si deve rimanere a casa ben oltre il 14 aprile”.

L’Odg di DiventeràBellissima impegna anche il governo regionale a supportare i soggetti beneficiari del PO FESR 2014/2020 per evitare carenze di liquidità e ricadute occupazionali ed a preservare l’allocazione regionale delle risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, del Fondo Sociale Europeo e FEAPM, dei programmi complementari e del Fondo Sviluppo e Coesione. Sollecitate da Db anche l’attivazione- tramite l’IRFIS FinSicilia- di misure celeri per concedere prestiti a breve termine a liberi professionisti, artigiani, ambulanti e al settore dei trasporti.

Richiesti, inoltre, un sostegno all’editoria attraverso, ad esempio, la pubblicità istituzionale, una moratoria (o sospensione o dilazione) del pagamento di tributi e multe per gli imprenditori con debiti nei confronti della pubblica amministrazione ed interventi per eliminare gli arretrati di settori nevralgici dell’Amministrazione regionale (come le valutazioni ambientali e di piani territoriali e le revisioni dei piani paesistici).

© Riproduzione Riservata
Tag:
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.