Coronavirus: è vera emergenza? Ne parliamo a "Bar Sicilia" | VIDEO :ilSicilia.it

la rubrica della domenica

Coronavirus: è vera emergenza? Ne parliamo a “Bar Sicilia” | VIDEO

di
1 Marzo 2020

 

Guarda in alto il video della 100ª puntata

“Bar Sicilia”, la rubrica della domenica de ilSicilia.it con Alberto Samonà e Maurizio Scaglione, giunge alla sua 100ª puntata. In questa prima domenica di marzo del 2020 parliamo del coronavirus, e lo facciamo per cercare di capire se è vera emergenza.

Un virus che – mettendo per un attimo da parte gli aspetti medici e clinici su cui si continua a dibattere – sta pregiudicando gravemente, per le sue conseguenze, l’economia italiana e soprattutto siciliana: gli effetti sulle prenotazioni turistiche, infatti, sono sotto gli occhi di tutti: migliaia di disdette, con previsioni che in vista della stagione estiva non fanno presagire niente di buono.

In questa puntata abbiamo voluto saperne di più con diversi ospiti, intervistando imprenditori, operatori del mondo turistico, manager della grande distribuzione e farmacisti, per tentare di valutare l’impatto del virus sulla nostra economia. Fra gli operatori alberghieri, abbiamo sentito Nicola Farruggio, presidente provinciale di federalberghi Palermo e vicepresidente regionale, ma anche Italo Mennella, presidente degli albergatori di Taormina. Siamo, inoltre, andati a trovare Giovanni Anania, direttore marketing e vendite di Conad per la Sicilia, e Roberto Tobia, noto farmacista palermitano e presidente provinciale di Federfarma.

Nella puntata odierna di “Bar Sicilia” non vogliamo tralasciare nemmeno tutto quell’insieme di notizie che sono circolate nei giorni scorsi in modo del tutto irrazionale, con messaggi audio diffusi via chat, post sui social di presunti esperti che pontificavano sul coronavirus e atteggiamenti schizofrenici messi in atto anche da autorevoli esponenti delle istituzioni: prima nessun allarme (“in ‘Italia non c’è il coronavirus”), poi una sorta di maratona televisiva con aggiornamenti sul covid-29 dal sapore catastrofico e infine, un “riapriamo tutto” come se nulla fosse accaduto e come se il numero dei malati e dei morti fosse un dettaglio. Il tutto, generando comprensibile confusione e incertezza fra gli italiani.

Ecco, perchè è necessario fare chiarezza quanto prima, per permettere agli italiani di avere notizie certe e all’economia nazionale e a quella siciliana di ripartire e non subire a lungo termine il contraccolpo di un disastro comunicativo senza precedenti.

Guarda in alto il video della 100ª puntata

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.