Coronavirus, Ferrandelli chiede confronto a Comune e Regione per contenere contagi :ilSicilia.it

Parla il rappresentante di +Europa

Coronavirus, Ferrandelli chiede confronto a Comune e Regione per contenere contagi

di
1 Ottobre 2020

“Si è registrato oggi un balzo improvviso dei nuovi casi di Covid in Italia: 2.548 oggi, contro i 1.851 di ieri. È stata superata ampiamente quota duemila dunque, come non accadeva dal 29 aprile, e aumento secco piu’ alto dal 24 aprile, quando i nuovi casi furono poco piu’ di 3mila. A parziale spiegazione, il nuovo record di tamponi eseguiti in un solo giorno.

A Palermo la situazione sembra preoccupante e da più parti anche i sanitari denunciano l’aumento dei casi e dei ricoveri ed un rischio di riempire tutti i posti in terapia intensiva.

Non nascondo la grande preoccupazione di ritrovarci tra 15 giorni con un numero ancora in crescita di contagi. Non mi pare che i palermitani abbiano colto lo spirito della ripartenza e che ho paura che le istituzioni cittadine non abbiano messo in campo tutte le risposte adeguate alle contromisure del momento”.

Queste le dichiarazioni del leader dell’opposizione ed esponente nazionale di +Europa Fabrizio Ferrandelli.

“Le resse nei luoghi pubblici, un reperimento di nuovi spazi per le scuole del territorio pressoché inesistente, gli assembramenti per strade pedonali e non, l’incremento di utilizzo dei mezzi pubblici scarsi nei numeri e nella frequenza in corrispondenza con la riapertura delle scuole e posso ancora continuare su altri ambiti, sono per me un indice preoccupante di rischio e allarme.
Per questo motivo ho richiesto al Presidente Toto Orlando un Consiglio Comunale urgente alla presenza dei vertici della protezione civile, del sindaco e dell’assessore regionale alla salute.
Dobbiamo intervenire tempestivamente e con chiarezza.
Con ordinanze efficaci e urgenti!

A partire dalle regole chiare, ma anche agevoli e sensate, sulla fruizione delle aree pubbliche, su quelle da gioco, sulla gestione dei servizi, sulla conoscenza delle misure in campo nelle reti sanitarie della città che servono la provincia e la regione.
Ma sopratutto, dobbiamo intensificare ancora di più i controlli sul territorio e svolgere attività di sensibilizzazione.
Rischiamo di vanificare il sacrificio umano, economico, sociale dei mesi scorsi e che la Sicilia presto, con l’ondata di influenza, arrivi alla paralisi.

Il mio impegno continua a tutela di tutti e nel rispetto delle vittime di questo mese . Chi tutela e protegge la salute dei siciliani? Vedo, allerto, denuncio ed agisco, con buona pace di chi mi considera fastidioso ed una spina al fianc”, conclude Ferrandelli.

© Riproduzione Riservata
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.