Coronavirus, genitore positivo al tampone: asilo nido chiuso a Palermo :ilSicilia.it
Palermo

il "Melograno"

Coronavirus, genitore positivo al tampone: asilo nido chiuso a Palermo

di
17 Settembre 2020

Chiuso in via precauzionale l’asilo nido “Melograno” in via Monte San Calogero a Palermo. Il provvedimento è scattato dopo che un genitore è risultato positivo al tampone.

Sono stati i genitori del piccolo che frequenta l’asilo nido a dare la comunicazione,  dell’esito dell’esame, ieri sera, alla educatrice di riferimento del “Melograno”.

Immediatamente è scattato il protocollo e tutte le famiglie dei circa 20 bambini che  frequentano il nido sono state avvertite dell’accaduto e invitate a non portare i figli all’asilo questa mattina.

La struttura è stata chiusa in attesa della sanificazione straordinaria che sarà effettuata dal personale della Reset con attrezzature specifiche per una pulizia approfondita. Tutti i dipendenti sono stati invitati a restare a casa in attesa di indicazioni da parte dell’Asp che dovrà dare indicazioni.

La chiusura è scattata anche per l’intero plesso comunale di Largo Pozzillo, 7 che comprende la U.O. Sportello Polifunzionale, la P.D. Borgonuovo e la Biblioteca Comunale a seguito di tampone positivo di un dipendente. Inibito, quindi, l’accesso al pubblico e tutto il personale è stato autorizzato a lavorare in regime di  smart working sino a nuova comunicazione.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.