Coronavirus, i barbieri di Palermo sfidano Conte: "Il 4 maggio apriamo comunque" | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

La categoria è allo stremo

Coronavirus, i barbieri di Palermo sfidano Conte: “Il 4 maggio apriamo comunque” | VIDEO

di
22 Aprile 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Ciao, caro Governo“: comincia così uno degli sfoghi di barbieri e parrucchieri palermitani che si rivolgono all’esecutivo nazionale (e qualcuno si anche al Presidente della Regione Nello Musumeci). Anche se tanto caro il Primo ministro non deve essere, visto il tono con cui gli si rivolgono.

La categoria non ce la fa più, messa in ginocchio dalle restrizioni per evitare la diffusione del Coronavirus e ulteriormente colpita dagli abusivi che sottobanco svolgono i servizi, danneggiando chi rispetta le regole. E alla fine hanno deciso di rivolgersi direttamente al Presidente del Consiglio, sollecitandolo a non prorogare oltre il 4 maggio la chiusura delle loro attività.

Non è ancora chiaro se il 4 maggio sarà davvero il momento di avvio della ‘Fase 2’, ma la proroga del lockdown è un’ipotesi che non è assolutamente ritenuta accettabile dai barbieri e dai parrucchieri del capoluogo (ma il problema comincia ad assumere rilevanza nazionale, come sottolinea Nunzio Reina, responsabile Benessere della Confesercenti nazionale). Dunque, ecco il videomessaggio indirizzato al Premier Conte e sottoscritto da una decina di lavoratori (ci sono anche barbieri che lavorano oltre lo Stretto).

E se il loro messaggio rimanesse inascoltato? In quel caso i barbieri e i parrucchieri alzeranno comunque le saracinesche. Non solo: scenderanno in piazza contro la misura, il cui prolungamento verrebbe ritenuto vessatorio dal momento che – è la posizione di chi è costretto alla chiusura – si finirebbe con il favorire gli abusivi. Insomma, è proprio il caso di dire che sulle chiusure il suggerimento che arriva dalla categoria a Conte è quello di ‘darci un taglio‘.

 

 

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, Confesercenti: “Parrucchieri, barbieri e centri estetici riaprano il 4 maggio”

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.