Coronavirus, il bollettino torna a far paura: la Sicilia è la regione più colpita :ilSicilia.it

i dati del ministero della salute dell'11 agosto

Coronavirus, il bollettino torna a far paura: la Sicilia è la regione più colpita

di
11 Agosto 2020

Con 89 nuovi contagi, che portano il totale da inizio emergenza a 3.574, la Sicilia è la regione italiana dove nelle ultime 24 e’ stato rilevato il maggior numero di nuovi casi di Coronavirus. E’ quanto si evince dal bollettino del Ministero della Salute.

I DATI

Nuovo incremento dei casi totali di coronavirus in Italia: oggi ne risultano 412, contro i 259 segnalati ieri. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 6, contro i 4 di ieri, portando il totale a 35.215.

Il numero di casi totali in Italia dall’inizio dell’epidemia sale a 251.237; quello dei dimessi guariti e’ 202.461; le persone ricoverate con sintomi sono 801 (+22 su ieri), cui si aggiungono i 49 (+3) in terapia intensiva; le persone in isolamento domiciliare sono al momento 12.711 (+168). Per un totale di attualmente positivi pari a 13.561.

Nel dettaglio per regioni, oggi è la Sicilia a segnare il numero maggiore di nuovi casi, sono 89; segue la Lombardia con 68, quindi il Veneto con 65. Nessun nuovo caso in Molise e Valle d’Aosta.

L’incremento di tamponi effettuati e’ stato di 40.642, d cui 6.921 in Veneto, 5.900 in Emilia Romagna, 2.972 in Toscana, 2.749 in Piemonte. Il totale di casi testati e’ pari a 4 milioni 329mila 697; il totale di tamponi effettuati e’ ora di 7.316.918.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.