Coronavirus, il fondo sociale ex Eternit dona quattro ventilatori polmonari all'Asp di Siracusa :ilSicilia.it
Siracusa

per il reparto di rianimazione

Coronavirus, il fondo sociale ex Eternit dona quattro ventilatori polmonari all’Asp di Siracusa

26 Marzo 2020

Il Fondo Sociale ex Eternit interviene ancora a Siracusa in un momento delicato come questo di emergenza Covid19 con la donazione di 4 ventilatori polmonari per il reparto di rianimazione dell’Ospedale Umberto I.

Si aggiungono, così, agli 8 previsti e già ordinati dall’azienda ospedaliera. La data di consegna sarà entro il prossimo 21 aprile.

La somma che il Fondo Sociale ex Eternit ha messo a disposizione è di oltre 85mila euro. La donazione dei 4 ventilatori polmonari GE modello R860 all’ASP, di ultima generazione, completi di accessori, “permetterà all’Asp di Siracusa di destinare le proprie risorse ad altre esigenze del gravoso momento”.

Un gesto significativo che vuole, ancora una volta, il Fondo Sociale compiere“, nelle parole del suo presidente, il professore Astolfo Di Amato, e dei componenti del direttivo, gli avvocati Silvio Aliffi e Ezechia Paolo Reale, “a beneficio della intera collettività, rimanendo vicina al territorio ed alla sua popolazione”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona