Coronavirus, il fondo sociale ex Eternit dona quattro ventilatori polmonari all'Asp di Siracusa :ilSicilia.it
Siracusa

per il reparto di rianimazione

Coronavirus, il fondo sociale ex Eternit dona quattro ventilatori polmonari all’Asp di Siracusa

26 Marzo 2020

Il Fondo Sociale ex Eternit interviene ancora a Siracusa in un momento delicato come questo di emergenza Covid19 con la donazione di 4 ventilatori polmonari per il reparto di rianimazione dell’Ospedale Umberto I.

Si aggiungono, così, agli 8 previsti e già ordinati dall’azienda ospedaliera. La data di consegna sarà entro il prossimo 21 aprile.

La somma che il Fondo Sociale ex Eternit ha messo a disposizione è di oltre 85mila euro. La donazione dei 4 ventilatori polmonari GE modello R860 all’ASP, di ultima generazione, completi di accessori, “permetterà all’Asp di Siracusa di destinare le proprie risorse ad altre esigenze del gravoso momento”.

Un gesto significativo che vuole, ancora una volta, il Fondo Sociale compiere“, nelle parole del suo presidente, il professore Astolfo Di Amato, e dei componenti del direttivo, gli avvocati Silvio Aliffi e Ezechia Paolo Reale, “a beneficio della intera collettività, rimanendo vicina al territorio ed alla sua popolazione”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.