Coronavirus: il testo della Finanziaria approda all'Ars :ilSicilia.it

DISCUSSIONE IN AULA A PARTIRE DALLE 16:00

Coronavirus: il testo della Finanziaria approda all’Ars

di
27 Aprile 2020

Il testo della Finanziaria regionale approda all’Ars.

Il documento, approvato dalla Commissione Finanze la scorsa notte dopo una maratona estenuante, sarà discusso a partire dalle 16.00 per incardinare lo strumento contabile.

Già da ora, si prevede una corsa contro il tempo. Bilancio e finanziaria dovranno essere approvati entro il 30 aprile, quando scadrà l’esercizio provvisorio.

Si tratta di una finanziaria d’emergenza che, nel suo complesso, prevede misure a favore di famiglie e imprese. Molti i campi trattati: dai fondi verso i Comuni agli stanziamenti a favore dei comparti più colpiti dalla pandemia, in primis quello turistico.

Ma non mancano misure per l’agricoltura, il settore balneare, l’editoria, il mondo dello sport, i trasporti con aiuti per i tassisti. Ed ancora attenzione a scuola e in generale al mondo della cultura.

ALCUNI DEI PROVVEDIMENTI

Una Finanziaria che mira a ridurre l’impatto economico dell’emergenza coronavirus. Alcuni provvedimenti sono stati già presentati dal capogruppo di Forza Italia all’Ars, Tommaso Calderone.

Abbiamo chiesto e ottenuto che i fondi per l’agricoltura e per le imprese agricole, passassero da un contributo di 20 milioni a 50 milioni milioni di euro. Abbiamo chiesto e ottenuto che si assegnassero 20 milioni di euro al settore del florovivaismo. 

E’ stato inoltre stabilito che “al settore della pesca venissero assegnati non 10 milioni – come previsto originariamente nella Manovra – ma 20 milioni di euro. Abbiamo mantenuto l’impegno assunto con i sindaci e l’ordine dei commercialisti di Sicilia.

Altra iniziativa promossa esclusivamente da Forza Italia – continua il parlamentare – è il bonus facciata, con il quale abbiamo ottenuto che 50 milioni di euro fossero destinati a tutti i cittadini siciliani che vogliono ristrutturare le facciate delle proprie abitazioni, con un contributo individuale pari a 5 mila euro. Un passo importante per rimettere in moto la piccola edilizia, grazie all’effetto moltiplicatore che fara’ da volano per l’economia locale.

Altra conquista di Forza Italia riguarda il mondo del lavoro: per le prime assunzioni, i contributi da versare all’Inps non li pagherà il datore di lavoro bensì la Regione“.

In materia di semplificazione e innovazione – sottolinea il Capogruppo – abbiamo permesso che, in materia di nuove costruzioni, non fosse piu’ necessaria la vecchia concessione edilizia bensi’ la Scia, un procedimento semplificato che sino ad ora era consentito solo per le ristrutturazioni e per le opere di manutenzione straordinaria. Grazie all’idea di Forza Italia, anche questo risultato e’ stato raggiunto, con notevoli benefici in termini di abbattimento di tempi e procedure burocratiche“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin