Coronavirus: in Sicilia calano i contagi, boom di decessi in Italia :ilSicilia.it

Aumenta ancora il bilancio nell'Isola

Coronavirus: in Sicilia calano i contagi, boom di decessi in Italia

27 Marzo 2020

La Regione Siciliana ha comunicato, come consuetudine, i dati della difussione del coronavirus sull’Isola all’Unità di crisi nazionale.

Con riguardo ai dati odierni, in Sicilia si sono registrati 73 nuovi casi di positività e 6 decessi.

Dall’inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento sono stati 11.079. Di questi sono risultati positivi 1.260, mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.168 persone.

Sono ricoverati 500 pazienti, di cui 75 in terapia intensiva, mentre 668 sono in isolamento domiciliare, 53 guariti e 39 deceduti.

Un dato in controtendenza, quello siciliano, rispetto a quanto avvenuto a livello nazionale oggi.

BOOM DI MORTI IN ITALIA, SUPERATA LA CINA PER CONTAGI COMPLESSIVI

Nella consueta conferenza stampa serale, la Protezione Civile ha fornito i nuovi dati sull’emergenza coronavirus in Italia.

Il conto delle vittime in Italia ha raggiunto 9.134 morti, con un aumento rispetto a ieri di 969 unità. Questo è il numero più alto di morti dall’inizio dell’emergenza.

Sono complessivamente 66.414 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 4.401. Giovedì l’incremento era stato di 4.492. Il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto i 86.498.  Il Bel Paese supera quindi la Cina per numero di contagiati complessivi.

I casi di positività registrati oggi ammontano a 5959 unità.

Con riguardo agli attualmente positivi, sono 3.732 i malati ricoverati in terapia intensiva, 120 in più rispetto a ieri. Dei 66.414 malati complessivi, 26.029 sono poi ricoverati con sintomi e 36.653 sono quelli in isolamento domiciliare.

Sono 10.950 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 589 in più di ieri.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.