Coronavirus, la denuncia dei sindacati aeroportuali: "Mancano guanti e mascherine, garantire la sicurezza" :ilSicilia.it

La denuncia di Fit Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl T.A. Sicilia

Coronavirus, la denuncia dei sindacati aeroportuali: “Mancano guanti e mascherine, garantire la sicurezza”

di
16 Marzo 2020

Garantire la sicurezza dei lavoratori del settore aeroportuale.

Questa è la richiesta  dei sindacati Fit Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl T.A. Sicilia, in seguito agli effetti prodotti dall’emergenza coronavirus.

I lavoratori del trasporto aereo, a ranghi ridotti per effetto delle turnazioni messe in campo, sono rimasti regolarmente in servizio negli aeroporti siciliani, ed in particolare quelli di Palermo e Catania, per garantire i servizi minimi essenziali. A loro va il nostro apprezzamento e ringraziamento. Ma non possiamo che denunciare, allo stesso tempo, che questi lavoratori continuano a operare in assenza dei dispositivi previsti per evitare la diffusione del contagio da Covid 19“.

Si attendono da troppo tempo mascherine e guanti. La sicurezza e la salute dei lavoratori e quella dei loro familiari, sono un bene primario e non possono essere messe a rischio. Chiediamo ad aziende e Istituzioni  di adoperarsi per  garantire la loro incolumità personale e quella delle loro famiglie“.

“I vertici delle aziende hanno finora predisposto informative e disposizioni sugli obblighi dei lavoratori e sulle misure che hanno l’obiettivo di ridurre costi aziendali,  a fronte di minori introiti. Seppur condivisibile tale iniziativa è gravata solo ed esclusivamente sul costo del personale, quando la priorità reale che Governo, Associazioni datoriali e Sindacati si sono posti, rimane quella di salvaguardare i lavoratori con forniture di disinfettanti, guanti e mascherine“.

I segretari sindacali aggiungono: “Rivolgiamo un appello alle Istituzioni, Prefetture e Protezione civile, a fare presto e consentire un canale di approvvigionamento prioritario date le difficoltà delle aziende nel reperire guanti e mascherine“.

E’ grande lo sconforto, l’esasperazione dei lavoratori del Trasporto aereo che, privi di dispositivi di protezione individuale e contestualmente obbligati a effettuare un servizio di interesse pubblico e collettivo, sono consapevoli che tutto il comparto del Trasporto Aereo è e sarà gravemente penalizzato dall’emergenza pandemica in atto“.

Siamo impegnati col massimo sforzo a garantire il perseguimento dell’obiettivo condiviso da tutti i soggetti in campo, Governo e Associazioni datoriali e Sindacati firmatari del CCNL, di salvaguardia e tutela dell’occupazione e della continuità aziendale del Trasporto Aereo“, concludono i segretari.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro