Coronavirus, l'Inail Palermo su smart working. Virzì: "Serve collaborazione e vigilanza" :ilSicilia.it
Palermo

a seguito dell’emergenza sanitaria mondiale

Coronavirus, l’Inail Palermo su smart working. Virzì: “Serve collaborazione e vigilanza”

di
28 Febbraio 2020

A seguito dell’emergenza sanitaria mondiale dovuta al coronavirus e delle successive disposizioni  adottate cautelativamente da molte aziende  collocate geograficamente dove il numero dei contagi in Italia è maggiore, le stesse hanno disposto ed in taluni casi ordinato per i propri dipendenti di lavorare da casa in modalità smart working, compatibilmente ovviamente con l’attività lavorativa, ed opportunamente per tutelare la sicurezza e la salute dei dipendenti stessi, per tale motivo l’Inail ha emesso delle indicazioni in cui si ribadiscono le misure di prevenzione da attuare durante il telelavoro“. A dichiararlo è Filippo Virzì, componente del Comitato consultivo provinciale Inail sede di Palermo a rappresentanza dei lavoratori per l’Ugl.

Ricordo che anche il telelavoro è sottoposto alla tutela previdenziale – conclude Virzì –  ma serve la collaborazione del dipendente, e l’attenta vigilanza dei Rappresentati dei lavoratori per la sicurezza, riteniamo le linee guida dell’Inail indispensabili per la corretta esecuzione del lavoro a distanza, naturalmente sono disponibili e scaricabili da internet per una corretta visione e conoscenza dell’ informativa sulla salute e sicurezza nel lavoro agile”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
La GiombOpinione
di Il Giomba

Andrà tutto bene(?)

È un anno intero, e anche qualcosa di più, che mi sento ripetere questa frase. Ma come faccio a pensare che andrà tutto bene?
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin