Coronavirus, l'UGL sul lavoro della polizia municipale: "Mascherine scadute nel 2017, scarsi livelli di sicurezza" :ilSicilia.it

LE PAROLE DI DANIELE GALICI

Coronavirus, l’UGL sul lavoro della polizia municipale: “Mascherine scadute nel 2017, scarsi livelli di sicurezza”

di
18 Aprile 2020

“A seguito della nota della presidenza del consiglio dei ministri a firma del capo Dipartimento protezione civile Borrelli, si evidenzia come la polizia municipale è impegnata a combattere la diffusione del Coronavirus, con dedizione quotidiana e in modo silenzioso, offrendo un impagabile contributo nell’affrontare questa emergenza sul tutto il territorio, fornendo supporto e aiuto ai  cittadini,soprattutto anziani e disabili”.

A dichiararlo è Daniele Galici,  RLS UGL al Comando Polizia Municipale di Palermo e Responsabile Provinciale del capoluogo regionale UGL Enti Locali.

Soprattutto del weekend festivo scorso –  aggiunge Galici – la polizia municipale con spiccata professionalità ha garantito e assicurato, con la sua presenza sul territorio, tutti quei controlli indispensabili affinchè venissero rispettate le leggi”.

Porgo l’occasione per evidenziare –  fa presente Galici –  che il grande attaccamento al dovere degli uomini e delle donne della PM, non trova risposta da parte dell’amministrazione comunale. Infatti, i DPI (mascherine) fornite dal Comando risultano scadute dal 2017 non conformi alle certificazioni CE ed della l’azienda costruttrice”.

Riteniamo gravissima  – conclude  Franco Fasola,   Segretario dell’Ugl di Palermo –  la mancanza di sicurezza degli agenti della Polizia Municipale. Nessuno ne parla, noi siamo l’unica voce fuori dal coro e per tale motivo ci uniamo al cordoglio del Capo del Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli  nei confronti delle famiglie degli operatori della Polizia Municipale caduti sul campo a causa del Covid-1,  sul nostro territorio non accetteremo violazioni e avvisiamo che le denunceremo rendendole pubbliche”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin