Coronavirus Messina, sono 28 gli anziani della casa di riposo positivi :ilSicilia.it
Messina

disposto il trasferimento in struttura ospedaliera

Coronavirus Messina, sono 28 gli anziani della casa di riposo positivi

di
26 Marzo 2020

Sono 28 gli anziani ospiti della casa di riposo ‘Come d’incanto’ di Messina risultati positivi al Coronavirus, dopo gli ulteriori esami eseguiti dal ‘Covid Team’ del Policlinico ‘G. Martino.

L’allarme del focolaio presso la casa di riposo, chiusura d’urgenza, era scattato quattro giorni fa e, dei 70 ospiti della struttura, ne erano risultati positivi 20.

Per tutti loro è stato disposto il trasferimento in una struttura ospedaliera. La misura si è resa necessaria trattandosi di persone fragili. Gli altri ospiti, invece, verranno indirizzati in altre strutture con personale di assistenza assicurato dalle autorità sanitarie. A renderlo noto è stata la direzione aziendale del Policlinico di Messina.

“Oggi – spiega l’assessore Ruggero Razza – abbiamo trasferito tutti gli altri anziani positivi della casa di riposo ‘Come d’Incanto’ di Messina nelle diverse strutture sanitarie della città, in tutto sono complessivamente 62 gli anziani positivi. Una purtroppo è deceduta, gli altri 8 sono stati portati in un altra Casa di riposo Rsa a Messina”.

“Da almeno 72 ore era in corso la procedura sanitaria che ha previsto l’accertamento mediante il tampone di tutti gli ospiti della casa di riposo e dei lavoratori secondo un fattore di complessità crescente; nel senso che prima sono stati individuati i sintomatici, poi quando è stato individuato un possibile focolaio e quindi un cluster territoriale si è proceduto ad un esame su tutti. Si tratta di persone molto fragili – ha sottolineato Razza – e ringrazio anche il comune di Messina per le attività che ha effettuato dal punto di vista assistenziale e sanitario sentendosi con i direttori delle aziende sanitarie. Ora si deve comprendere come queste strutture siano diventate in tutta Italia luoghi di attenzione, perché la trasmissione del virus non avviene solo con la saliva, ma anche con il contatto con le mani, il contatto diretto anche per trattare i pazienti probabilmente ha determinato maggiore contagio”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.