Coronavirus: morta l'anziana di Giardini Naxos. Il sindaco affida la città alla Madonna :ilSicilia.it
Messina

prima vittima nella zona ionica

Coronavirus: morta l’anziana di Giardini Naxos. Il sindaco affida la città alla Madonna

di
25 Marzo 2020

E’ morta l’anziana donna, 80 enne, di Giardini Naxos che era stata ricoverata al Policlinico di Messina per un caso di Coronavirus. La signora, secondo le prime notizie, sembrava in grado di poter combattere la malattia ma le sue condizioni si sono aggravate e non ce l’ha fatta.

E’ la prima vittima a Giardini e nell’intera zona ionica. In lutto la città di Giardini Naxos, dove il sindaco Nello Lo Turco ha commentato così la notizia: “E’ un momento drammatico per la nostra comunità, rivolgiamo il nostro pensiero e il nostro cordoglio al figlio e alla famiglia tutta”.

Il primo cittadino, insieme ai tre parroci della città naxiota, stamattina ha affidato il destino di Giardini Naxos alla Patrona, Santa Maria Raccomandata. Lo Turco si è recato a Palazzo dei Naxioti, sede del Comune, e – dopo aver recitato il Padre Nostro e l’Angelus, in comunione con Papa Francesco – ha recitato l’atto di affidamento della comunità locale a Santa Maria Raccomandata, Patrona di Giardini Naxos. Lo Turco ha invocato l’intercessione della Vergine per proteggere i suoi concittadini.

“Noi tutti vi imploriamo di benedire tutti i giardinesi, tutto il popolo di Giardini Naxos, che oggi a voi si consacra. Vegliate sulle sue sorti future, beneditelo e proteggetelo. A voi, aurora della salvezza, affidiamo la nostra città, affinché sotto la vostra guida tutti gli uomini scoprano Cristo, luce del mondo e unico salvatore, che regna con il Padre e con lo Spirito Santo, nei secoli dei secoli. Amen”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.