Coronavirus, nuova vittima in Sicilia: Scicli piange il professore Bruno Ficili :ilSicilia.it
Ragusa

l'annuncio

Coronavirus, nuova vittima in Sicilia: Scicli piange il professore Bruno Ficili

di
4 Agosto 2020

E’ deceduto all’ospedale Maggiore di Modica, dove era ricoverato per coronavirus, Bruno Ficili di Scicli.

Il professore Ficili, noto per il suo impegno internazionale a favore della pace nel mondo, presidente dell’Associazione internazionale per l’educazione alla pace fondata nel 1986 e candidato al Nobel, aveva 84 anni.

A darne l’annuncio sui social è il sindaco del Comune in provincia di Ragusa, Enzo Giannone:

“Pensavo e speravo di non dover più dare notizie come questa; purtroppo non è così – scrive il sindaco-. Questa notte è mancato il cittadino che ieri era stato ricoverato perché contagiato da coronavirus. In questo momento tragico mi sento solo di esprimere tutta la mia vicinanza e il cordoglio alla sua famiglia. Rinviamo alle prossime ore ogni altra considerazione, a partire da quelle sul sistema dei controlli e della prevenzione che, mi pare, sia in sostanza, per scelte dall’alto, venuto meno”.

L’uomo, che soffriva già di una patologia polmonare, si trovava nel nosocomio da ieri dopo essere risultato positivo al Coronavirus. Il sindaco, 5 giorni fa, aveva comunicato che una donna era risultata positiva al Covid e sembrerebbe che i casi siano  collegati.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.
Ieri 16:47