Coronavirus: operatore del 118 Sicilia positivo a Palermo, disposti tamponi per tutti gli addetti :ilSicilia.it
Palermo

Dipendente della centrale Palermo-Trapani

Coronavirus: operatore del 118 Sicilia positivo a Palermo, disposti tamponi per tutti gli addetti

di
20 Marzo 2020

L’agghiacciante notizia della positività al Covid-19 di un operatore della Seus 118 è arrivata ieri contemporaneamente ad una nota con la quale l’Assessorato regionale della salute dispone l’effettuazione del tampone su tutti gli operatori sanitari, con modalità cicliche. Se da una parte, quindi, non possiamo che esternare la nostra rabbia, augurando al lavoratore contagiato una pronta guarigione, dall’altra accogliamo con soddisfazione l’emanazione di un provvedimento che, come organizzazione sindacale, avevamo richiesto nei giorni scorsi“.

A sottolineare il sentimento contrastante per ciò che sta accadendo, sono Carmelo Urzì segretario regionale della Ugl sanità e Raffaele Lanteri, segretario regionale della Ugl medici, che aggiungono: “Se si vuole fermare la catena di contagio si deve censire con frequenza tutto il personale, anche non sintomatico, a cominciare dagli operatori del 118 che purtroppo oggi non hanno ancora dispositivi di protezione a sufficienza, per passare con i medici e sanitari dei pronto soccorso e poi tutto il personale degli ospedali siciliani, anche quello delle ditte in appalto che curano i servizi sanitari, le pulizie il facchinaggio e le manutenzioni. Continuiamo a ribadire infatti che chi è chiamato a prestare cure e ad operare nei luoghi di cura, non può di certo finire ad essere il paziente da curare”.

Che tra l’altro – continuano i sindacalisti – aldilà dei turni massacranti sono lavoratori che fanno rientro a casa e, se contagiati e non debitamente controllati, potrebbero trasferire il virus ai loro familiari: una catastrofe! Per questo, oltre a chiedere al Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci ed all’Assessore della salute Ruggero Razza di blindare le aziende ospedaliere, limitando al minimo e stretto indispensabile gli accessi di personale (soprattutto il personale amministrativo al momento non utile alla causa), anche con l’ausilio della presenza dell’Esercito, nonché di incaricare la Protezione civile regionale di attivare una corsia preferenziale di invio di materiali di prevenzione e protezione elevata per quei lavoratori che sono in prima linea a condurre la battaglia contro il Covid-19. Siamo certi che anche questi nostri suggerimenti, come gli altri in precedenza, verranno accolti senza indugio”.

Dal Seus 118, nel confermare l’episodio che riguarda un dipendente della centrale Palermo-Trapani precisano, però, che l’operatore positivo al Coronavirus non era in servizio nelle ambulanze o in altri mezzi di soccorso del 118 siciliano.

È impiegato, infatti, presso la direzione della Centrale operativa del 118 di Palermo, dove sono già stati effettuati tamponi sul resto del personale, tutti con esito negativo. Inoltre sono state attivate immediatamente tutte le misure di sanificazione degli ambienti e di contenimento previste.

Il dipendente della Seus è ora in quarantena domiciliare e versa in buone condizioni di salute.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.