Coronavirus, operatori del 118 senza Dpi: "Non siamo carne da macello, né idioti sacrificabili” :ilSicilia.it
Palermo

la diffida alle istituzioni

Coronavirus, operatori del 118 senza Dpi: “Non siamo carne da macello, né idioti sacrificabili”

di
27 Marzo 2020

Gli assistenti sanitari del 118 diffidano le istituzioni per la mancanza dei dispositivi sanitari indispensabili per proteggersi dal covid-19.

Il Movimento Unito dipendenti 118 Sicilia, ha inviato una nota ai direttori della Seus, dell’Asp, al governatore Musumeci, al Ministro alla Sanità e a tutte le massime cariche istituzionali che ad oggi in Italia stanno affrontando l’emergenza del Coronavirus in Italia.

I soccorritori richiedono a gran voce tutti i dispositivi necessari anche per gli assistenti sanitari, e ricordando come le istituzioni stanno violando numerosi decreti legislativi a favore della sicurezza e la salvaguardia degli operatori sanitarni.

Queste NOSTRE PAROLE SONO UN GRIDO DI DENUNCIA, CHE INVIEREMO A CHIUNQUE E OVUNQUE SIA IN GRADO DI TUTELARE LA NOSTRA SALUTE E QUELLA DELLE NOSTRE FAMIGLIE. Non entriamo neanche nel dettaglio delle norme e leggi che sicuramente state violando, non siamo noi che lo dobbiamo fare, chi di dovere saprà come, quando e dove denunciare le stesse, ma anche solo per ricordarle, vi menzioniamo una delle VIOLAZIONI CHE STATE ATTUANDO, quella al D. Lgs. n. 81/2008 “che impone ai Datori di lavoro la valutazione di tutti i rischi e conseguente elaborazione del Documento di Valutazione Rischi Aziendale (DVR) al fine di garantire nei luoghi di lavoro le normali condizioni di sicurezza per i lavoratori”. Violazione per la quale vogliamo pensare che la Dirigenza della SEUS si stia attivando per BLOCCARE QUESTA SCELTA POLITICA AL RIBASSO, sottovalutando il rischio biologico correlato all’improvvisa emergenza legata alla diffusione del virus SARS-CoV-2 cosiddetto “CORONAVIRUS” COVID-19, che PROTEGGE I MEDICI E GLI INFERMIERI (teniamo a precisare parzialmente) ma non protegge assolutamente i SOCCORRITORI in quanto per loro viene PRESCRITTO L’UTILIZZO DI SOLE MASCHERINE CHIRURGICHE CHE VOGLIAMO RICORDARE “NON SONO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE” Tutti i componenti dell’equipaggio dell’ambulanza sono soggetti al contatto stretto CON I CASI POSITIVI, SINTOMATICI E ASINTOMATICI e nessuno di noi può rispettare la distanza di sicurezza di 1 mt., ed è irrealistico che qualcuno lo possa pensare, quindi ABBIAMO BISOGNO DEI GIUSTI D.P.I, IN QUANTO SIAMO AD ALTO RISCHIO DI CONTAGIO PER NOI E PER TUTTA LA POPOLAZIONE SICILIANA”, scrivono nella nota.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.