Coronavirus: otto nuovi positivi nel Ragusano, superato il numero dei contagiati del lockdown :ilSicilia.it
Ragusa

i dati

Coronavirus: otto nuovi positivi nel Ragusano, superato il numero dei contagiati del lockdown

di
14 Agosto 2020

Cresce il numero dei positivi nel Ragusano. Oggi si sono registrati altri 8 casi raggiungendo così la quota di 36, ‘tetto’ non raggiunto neanche ai tempi del lockdown.

Tra i nuovi casi contagiati c’è un anziano di Ispica che è ospitato in una casa di riposo a Modica. Le sue condizioni hanno suggerito il trasferimento dal pre-triage dell’ospedale Maggiore di Modica al reparto di malattie infettive dell’ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa Ibla.

Risultano positivi anche una signora di 68 anni e un cinquantenne. Infine tra i giovani rientrati da Malta, altri 5 sono risultati positivi, pertanto, il numero sale in totale a 10.

“Facciamo 200 tamponi al giorno – dice il direttore generale dell’Asp di Ragusa Angelo Aliquò – e ci sono contagi che crescono con un ritmo di due e mezzo ogni caso Pertanto, continuando con questo trend avremo 20 contagi al giorno. Dobbiamo stare attenti e alzare il livello di guardia rispettando le regole e soprattutto mantenere la mascherina in pubblico e il distanziemtno fisico”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.