Coronavirus: paura a Palermo, commando assalta supermercato :ilSicilia.it
Palermo

al Paghi Poco di via Amedeo d'Aosta

Coronavirus: paura a Palermo, commando assalta supermercato

di
3 Aprile 2020

Rapina ad un supermercato di Palermo ieri sera: quattro rapinatori armati di pistola hanno fatto irruzione nel punto vendita Paghi Poco di via Amedeo d’Aosta (in zona Romagnolo) con il volto coperto da mascherine chirurgiche.

Due erano armati di pistola che hanno puntato contro le persone presenti in quel momento, tenendole sotto sequestro fino a quando non sono fuggiti con il bottino rubando anche l’auto di un dipendente.

La polizia, che indaga sull’episodio, è intervenuta intorno alle 21, dopo l’allarme lanciato dagli stessi dipendenti del supermercato. Ai banditi sono bastati pochi attimi per chiarire le proprie intenzioni, tenendo i presenti sotto sequestro per circa mezzora. Mentre due tenevano sotto scacco i dipendenti e i pochi clienti che in quel momento si trovavano dentro il supermercato, gli altri hanno svuotato le casse impossessandosi di un bottino di diverse migliaia di euro. Infine hanno minacciato uno dei dipendenti del supermercato facendosi consegnare le chiavi della sua auto, una Jeep Renegade.

Le indagini sono condotte dagli agenti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico insieme ai colleghi della Squadra Mobile. Acquisite le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza che potrebbero aver inquadrato le varie fasi dell’assalto e della fuga dei rapinatori.

 

 

LEGGI ANCHE:

Coronavirus a Palermo: “Troppi vanno al supermercato per cugghiuniare, scontrini sotto i 10 euro” | VIDEO

Coronavirus a Palermo, l’ira sui social: “Saccheggiamo i supermercati tedeschi e francesi” | VIDEO

Coronavirus a Palermo: tensione al Lidl di viale Regione, la gente rifiuta di pagare la spesa

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.