Coronavirus: possibile proroga delle restrizioni fino a luglio, innalzate le sanzioni :ilSicilia.it

MULTE FINO A 4000 EURO

Coronavirus: possibile proroga delle restrizioni fino a luglio, innalzate le sanzioni

di
24 Marzo 2020

E’ iniziata a Palazzo Chigi, la riunione del Consiglio dei ministri sull’emergenza coronavirus. Il premier Giuseppe Conte, di concerto con i titolari dei vari dicasteri, sta pensando di implementare le restrizioni attualmente in vigore.

ECCO COSA PREVEDE LA NUOVA BOZZA

La bozza basa la sua struttura su due grandi cardini.

Il primo riguarda il blocco delle attività non essenziali. Secondo le prime indiscrezioni, lo stop degli spostamenti all’interno del paese e delle piccole medie imprese, attualmente ferme, potrà essere prolungato fino a luglio, a scaglioni di 30 giorni rinnovabili. La misura potrà essere modulata in base alle esigenze e all’evoluzione del contagio.

Il secondo filone del futuro decreto riguarda le sanzioni. Si prevede un innalzamento dell’asticella della pena pecuniaria da un minimo di 500 euro fino ad un massimo di 4000 euro.

Manca invece l’accordo sulla possibilità di inserire il fermo amministrativo sulle vetture dei soggetti che hanno violato le disposizioni sul coronavirus.

Si apre inoltre la questione relativa al coordinamento fra Stato e gli Enti Locali. Nella bozza, si pensa di inserire una clausola con la quale si mira a sottoporre, all’attenzione del Governo, eventuali provvedimenti restrittivi presi a livello locale entro una settimana.

Nel frattempo, è stata anticipata l’informativa del presidente Giuseppe Conte al Parlamento. La comunicazione, prevista per giovedì mattina, è stata calendarizzata per domani alle 17.30. Si apprende dai gruppi parlamentari di Montecitorio.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin