Coronavirus, sbarcati a Palermo tre migranti dalla nave Alan Kurdi: due a Villa Sofia e uno all'Ingrassia :ilSicilia.it
Palermo

il fatto

Coronavirus, sbarcati a Palermo tre migranti dalla nave Alan Kurdi: due a Villa Sofia e uno all’Ingrassia

di
16 Aprile 2020

Questa notte dalla nave Alan Kurdi sono sbarcati tre migranti per accertamenti sanitari. La nave che si trova a 13 miglia da Palermo tiene a bordo 149 persone provenienti dalle coste libiche.

I tre nordafricani sono sbarcati a Palermo attraverso una motovedetta della polizia. Due dei tre sono al momento al reparto di psichiatria di Villa Sofia mentre uno si trova all’Ingrassia.

Alle 2.20 l’arrivo al Pronto soccorso nell’ospedale nel pressi di piazza Alcide De Gasperi ha visto un vasto spiegamento di forze dell’ordine in tenuta anti sommossa e i sanitari erano bardati con tutti i dispositivi di protezione anti covid-19.

L’ok per lo sbarco a quanto pare sarebbe arrivato dal sindaco Orlando di comune accordo con la dirigente generale dell’Asp di Palermo Daniela Faraoni. Ai tre è stato effettuato il tampone faringeo per i covid-19 ma,  a quanto pare, il primo tampone è risultato negativo.

E’ ancora in una fase di stallo la situazione della Alan Kurdi, la nave della Ong tedesca. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che è in contatto con il capo missione della Ong Jan Sibbecck, sottolinea che la situazione a bordo della nave sta diventando sempre più difficile con il passare delle ore.

Intanto nelle scorse ore si sono verificati a bordo della nave atti di autolesionismo da parte degli immigrati, che vogliono scendere in terraferma e vi sarebbe stato un tentato suicidio.

Nei giorni scorsi era stato annunciato dal governo che i migranti sarebbero stati trasferiti su un’altra nave per trascorrere il periodo di quarantena. Ma ieri il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha sottolineato che “si sta ancora valutando la situazione” e al momento non è ancora stata individuata una soluzione dal capo del dipartimento delle Libertà civili e immigrazione del Viminale, il prefetto Di Bari, nominato soggetto attuatore.

Il sindaco Orlando sollecita una rapida soluzione della vicenda al ministro delle infrastrutture e al Viminale, ricordando che la Alan Kurdi batte anche la bandiera della città di Palermo. “Dare una risposta a questi profughi che da tanti giorni sono in mare è un atto di umanità e di rispetto delle convenzioni internazionali – sottolinea Orlando – in un tempo di emergenza nel quale forte è l’esigenza di rispettare il diritto alla vita e alla salute di tutti“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin