Coronavirus: "Solo sei posti disponibili", ad Agrigento non c'è più spazio in terapia intensiva :ilSicilia.it
Agrigento

A SAMBUCA DI SICILIA PARZIALMENTE EVACUATA RSA

Coronavirus: “Solo sei posti disponibili”, ad Agrigento non c’è più spazio in terapia intensiva

di
18 Ottobre 2020

L’ospedale di Agrigento ha soltanto sei posti a disposizione, già tutti pieni, 6 su 6. Stanotte l’ospedale ha esaurito tutti i posti Covid di terapia intensiva“.

Lo afferma il sindaco di Agrigento Calogero Firetto, in merito agli sviluppi dell’emergenza coronavirus nel suo territorio..

Il governo regionale non ha assicurato l’apertura del centro Covid di Ribera. Un disastro annunciato, ci hanno lasciato senza assistenza“.

LA PROPOSTA

Firetto propone “un ospedale da campo con posti covid e di terapia intensiva subito o altra soluzione immediata per Agrigento. Non si perda un minuto. Da inizio anno chiedo che si apra il centro covid di Ribera e la Regione rimane sorda alle nostre richieste. Ho parlato nelle prime ore del mattino col prefetto Maria Rita Cocciufa che non era ancora informata dell’evoluzione drammatica di questa notte – aggiunge -. Ha condiviso con me i timori per la gravità della situazione“.

Sei posti su sei delle terapie intensive Covid dell’ospedale di Agrigento sono stati occupati nella notte dai pazienti piu’ gravi della RSA di Sambuca di Sicilia, focolaio di infezione. La Regione si attivi subito. Ho parlato con l’assessore alla Sanità, Razza, i toni sono stati molto accesi. Mi ha detto che “stanno lavorando”, la stessa battuta usata nell’ultima riunione in prefettura. Sono mesi che “stanno lavorando” ed e’ da aprile che sanno di una seconda ondata. E’ da aprile che lo sappiamo tutti. E ogni volta ci ripetono che si stanno attivando“.

Io ho ribadito che ora e subito serve un ospedale da campo con le terapie intensive. Fosse anche per un solo agrigentino che merita di essere curato. Ho chiuso la telefonata dichiarando la mia disponibilita’ ad essere pienamente collaborativo ma servono risposte. Attendiamo di conoscere le loro soluzioni“.

A SAMBUCA DI SICILIA PARZIALMENTE EVACUATA RSA

E’ in corso a Sambuca di Sicilia l’evacuazione parziale della Casa di riposo Collegio di Maria all’interno della quale sono risultati contagiati 30 anziani, quattro dei quali morti in pochi giorni, e 14 operatori.

Nella notte è stato eseguito il trasferimento in appositi centri Covid di 11 anziani le cui condizioni apparivano più gravi. Oggi le operazioni proseguono con altri 8 cambi di struttura.

Ma non ci sarà, secondo quanto riferisce questa mattina il vicesindaco Giuseppe Cacioppo, un’evacuazione totale, almeno per il momento. All’interno della Casa di riposo rimarranno 7 persone assistite le cui condizioni fisiche al momento sono buone.

Senza situazioni drammatiche c’è meno pressione per tutti – dice infatti Cacioppo -. La struttura rimane operativa ed efficiente el’isolamento assistito potrà proseguire regolarmente“.

Intanto, da ieri sera Sambuca di Sicilia è diventata zona rossa. Nelle ultime ore il sindaco Leo Ciaccio ha annunciato l’esito positivo di altri 9 tamponi che sono stati posti in isolamento domiciliare.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per