Coronavirus, sopravvivere grazie alle rockstar in quarantena :ilSicilia.it

Nella solitudine dell'isolamento

Coronavirus, sopravvivere grazie alle rockstar in quarantena

25 Marzo 2020

In questi giorni anche le rockstar, dopo i messaggi di solidarietà per l’Italia, tra cui i Green Day, i REM, Slash e Bono Vox, leader degli U2, il quale aveva addirittura dedicato una canzone al Bel Paese, si trovano in quarantena e molti di loro hanno deciso di tenere compagnia ai propri fan suonando online con dirette social.

Tra questi, vi sono anche dei mostri sacri che hanno fatto la storia della musica.

Bryan May, chitarrista dei Queen, infatti, sul suo instagram “brianmayforreal” ha deciso di tenere dei mini concerti, ogni giorno, direttamente dal salotto di casa sua.

Uno di questi si è trasformato in una lezione di chitarra, In un post ha scritto “Micro concerto numero 3, questo video alla fine si è trasformato spontaneamente in un tutorial, un vero esperimento. Tuttavia non penso che rifarò mai una cosa del genere, perché riuscire a mettere tutto sulle storie di Instagram ha richiesto davvero tanto tempo. Ecco dunque una versione di base e condensata per i posteri. Poi ditemi se vi sarà stata utile o meno, ok?”.

La splendida Amy Lee, cantante degli Evanescence ha fatto una diretta su instagramda casa sua, eseguendo diversi brani circondata da diverse tastiere e altri strumenti, per invitare al rispetto delle regole con tanto di hashtag #TogetherAtHome per cercare di bloccare la diffusione del coronavirus.

Dave Grohl. Il frontman dei Foo Fighters ha lanciato una nuova pagina instagram interamente dedicata ai racconti della sua vita, “Dave’s True Stories”.

I Metallica, invece, hanno lanciato il “#MetallicaMondays”. La band heavy metal statunitense ha deciso di rimanere vicino ai fan in quarantena con la trasmissione in streaming di concerti integrali e senza interruzione, ogni lunedì sera alle 20:00 (in Italia all’1 del mattino), su facebook o youtube.

James Hetfield e company hanno annunciato l’iniziativa così: “Mentre tutti noi facciamo la nostra parte per stare in casa, realizziamo che la musica live ci manca. Perchè dunque non rivivere qualcuno dei nostri show preferiti, tenendo un’opportuna distanza sociale? Siamo tutti sulla stessa barca ed è importante rimanere in contatto, per superare questa cosa assieme”.

La poetessa Patti Smith, erede punk della tradizione del Greenwich Village che fece grande Bob Dylan, dal proprio appartamento di New York, ha trasmesso un piccolo concerto in diretta live su instagram, lo scorso 17 marzo.

Siamo isolati, ma sempre insieme – dice la figlia Jesse Paris Smith, esprimendosi in lingua italiana -. È un momento difficile ma noi siamo qui insieme (…) penso che quello che bisogna fare è cercare di essere compassionevoli e solidali gli uni con gli altri, stare calmi, essere pazienti, essere prudenti, essere forti e non avere paura ma restare positivi (…). Comunque, noi siamo qui, e ci piacerebbe suonare una canzone per tutti”.

La Sacerdotessa del rock, accompagnata sempre dalla figlia, ha annunciato un nuovo appuntamento sabato 28 marzo 2020, alle ore 18 italiane. Un concerto di 30 minuti che si può ascoltare sulla pagina facebook di Germi, il circolo milanese di Manuel Agnelli degli Afterhours.

David BryanPurtroppo, il coronavirus non solo ha dato una brutta botta anche all’industria musicale che ha subito l’annullamento di gran parte dei tour e dei festival, nazionali e mondiali, ma ha colpito alcuni artisti a cui noi facciamo i migliori auguri, tra cui il tastierista dei Bon JoviDavid Bryan.

 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona