Coronavirus: sospesi i campionati di basket e pallavolo, a porte chiuse mezza Serie A :ilSicilia.it

NEL FRATTEMPO IL CALCIO VA AVANTI

Coronavirus: sospesi i campionati di basket e pallavolo, a porte chiuse mezza Serie A

di
26 Febbraio 2020

Il coronavirus continua a falcidiare lo sport in ambito regionale e nazionale.

A seguito dell’aumento dei casi di contagio, sono diverse le competizioni che saranno sospese per salvaguardare la salute pubblica. Fra queste, è già arrivata l’ufficialità della sospensione dei campionati di basket di qualunque ordine e categoria.

La Federazione Italiana Pallacanestro, di concerto con la Lega Basket Serie A, la Lega Nazionale Pallacanestro e la LegA Basket femminile, preso atto dei provvedimenti governativi e regionali in tema di salvaguardia della salute pubblica, dispone la sospensione, ed il conseguente rinvio, di tutte le gare del prossimo turno di Serie A, A2 e B maschile, della Serie A1 e A2 femminile. La Federazione continuerà ovviamente a monitorare con il massimo scrupolo l’evolversi della situazione sul territorio Nazionale, riservandosi di assumere ulteriori provvedimenti“.

Seap Dalli Cardillo Aragona - Torre AnnunziataRinviate quindi le partite di Trapani, Agrigento e Capo d’Orlando in Serie A2 maschile, nonché i match di SBC Palermo e Virtus Eirene Ragusa in Serie A1 femminile.

Allo stesso modo, la Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV) ha deciso di posticipare la prossima giornata di campionato. Stop quindi per la Sigel Marsala e per la Seap Dalli Cardillo Aragona. In particolare, le due formazioni femminili si sfideranno in una gara amichevole a porte chiuse da giocare questo sabato. L’obiettivo è quello di mantenere una buona condizione in vista del finale di stagione.

La compagine del presidente Nino Di Giacomo è attualmente prima nel girone D di Serie B1 e lotta per un posto nella pallavolo che conta. La Sigel invece cerca di mantenere la serie positiva delle ultime partite per disputare al meglio la poule salvezza.

IL CALCIO VA AVANTI, 5 MATCH A PORTE CHIUSE IN SERIE A

Nel frattempo però, il calcio continua ad andare avanti. La FIGC ha disposto al momento la chiusura dei match di Serie D dal girone A al girone D, ovvero quelli settentrionali. È stato inoltre previsto di giocare cinque partite di Serie A a porte chiuse, ovvero Juventus – Inter, Milan-Genoa, Parma-Spal, Sassuolo-Brescia ed Udinese-Fiorentina, mentre si attendono sviluppi relativamente alla situazione della Serie B.

Una decisione corretta e sorretta dal buon senso, su cui è arrivato il si anche dal governo nazionale. Forse è mancato un coordinamento fra le federazioni, forse si è peccato di eccessivo allarmismo, ma adesso alcune squadre potrebbero trovarsi in difficoltà dal punto di vista logistico, nonché fisico. Ad esempio le ragazze del basket femminile dovranno giocare due turni infrasettimanali nel mese di marzo, ovviamente se si vorrà rispettare le date dei play-off.

Agli inizi di aprile, infatti, è previsto l’inizio della Coppa Italia e questo impedisce recuperi in quella zona temporale. Staremo a vedere quello che succederà.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin