Corruzione al Comune di Palermo? Esclusivo "Bar Sicilia" con tutti i capigruppo | VIDEO :ilSicilia.it

la rubrica della domenica

Corruzione al Comune di Palermo? Esclusivo “Bar Sicilia” con tutti i capigruppo | VIDEO

di
8 Marzo 2020

 

Guarda in alto il video della 101ª puntata

Bar Sicilia”, la rubrica della domenica de ilSicilia.it con Alberto Samonà e Maurizio Scaglione, giunge alla sua 101ª puntata.

Una puntata speciale ed esclusiva per questa domenica 8 marzo (ma che abbiamo registrato qualche giorno fa), dedicata al Comune di Palermo a pochi giorni dal blitz di Carabinieri e Finanza che ha sconvolto il municipio del capoluogo siciliano e portato all’arresto per corruzione dei capigruppo di Pd e “Italia viva” in Consiglio comunale e di alcuni fra dirigenti, funzionari comunali e imprenditori.

Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di corruzione e falso ideologico in atto pubblico. Per l’accusa avrebbero dato vita a un comitato d’affari che avrebbe gestito e pilotato pubblici appalti. Una bomba giudiziaria, deflagrata a quasi due anni dalla fine del mandato del sindaco Leoluca Orlando, che pone importanti questioni politiche. Ed è proprio per capire la risposta politica a una vicenda così delicata che in questa puntata di “Bar Sicilia” oggi sono nostri ospiti i capigruppo di tutti i gruppi del consiglio comunale palermitano.

Abbiamo quindi ai nostri microfoni dodici ospiti, che rappresentano tutti i gruppi consiliari di maggioranza e opposizione. Si tratta di Giulia Argiroffi, capogruppo di OSO; Rosario Arcoleo, vice-capogruppo del Partito Democratico (il capogruppo Lo Cascio è ai domiciliari e nelle scorse ore si è dimesso da consigliere comunale); Francesco Bertolino, consigliere comunale del gruppo “Italia Viva” (anche in tal caso, il capogruppo Sandro Terrani è ai domiciliari); Valentina Chinnici, capogruppo di “Avanti insieme”; Barbara Evola, capogruppo di Sinistra Comune; Fabrizio Ferrandelli, capogruppo dei Coraggiosi; Sabrina Figuccia, delegata per il Gruppo Misto; Igor Gelarda, capogruppo della Lega Salvini Premier; Giovanni (Gianluca) Inzerillo, capogruppo di “Sicilia Futura, Italia Viva”; Andrea Mineo, consigliere comunale, delegato in qualità di segretario cittadino di Forza Italia; Antonino Randazzo, capogruppo del Movimento 5 Stelle; Francesco Paolo Scarpinato, capogruppo di Fratelli d’Italia.

Una puntata, nel corso della quale vengono fuori posizioni molto diverse fra loro, praticamente contrapposte, fra quanti (i consiglieri dell’opposizione) stanno raccogliendo le firme in consiglio comunale per arrivare a presentare una mozione di sfiducia nei confronti del sindaco Orlando e quanti invece (i consiglieri di maggioranza), sia pure con diverse sfumature, chiedono al sindaco di andare avanti, mettendo comunque al centro dell’azione politica la questione morale.

Sullo sfondo, i problemi della quinta città d’Italia, alcuni dei quali endemici, l’azione complessiva dell’amministrazione comunale e il disorientamento dei palermitani all’indomani di questa inchiesta, che potrebbe riservare ulteriori clamorosi sviluppi.

GUARDA IL VIDEO DI “BAR SICILIA” IN ALTO

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin