Così parlò la Rackete: "Salvini ha violato i diritti umani" | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Intervistata dal giornale tedesco Der Spiegel

Così parlò la Rackete: “Salvini ha violato i diritti umani”

di
5 Luglio 2019

Da indagata a eroina il passo è breve. E un’eroina, osannata da parte del mondo politico e da parte della stampa, non si sottrae di regola a commenti e interviste. E così, ecco che sul giornale tedesco “Der Spiegel” in un’intervista in edicola sabato 6 luglio, Carola Rackete, la comandante della Sea watch dà i propri giudizi sulla politica italiana in fatto di immigrazione e sui commenti del vicepremier.

“La politica di Salvini ha violato i diritti umani – racconta la Rackete – il suo modo di esprimersi è irrispettoso, non è appropriato per un politico di alto livello”.

L’equipaggio, spiega, ha inviato rapporti medici giornalieri sulle condizioni dei soccorsi, anche al Centro di soccorso italiano a Roma “ma nessuno ha ascoltato, nessuno ha risposto”. Eppure, tutti i migranti che avevano presentato disturbi sono stati fatti scendere prima dalla nave Sea watch e sbarcati a Lampedusa.

Ma la “capitana” ne ha per tutti: non contenta di attaccare il governo italiano, la Rackete se la prende, infatti, anche con il governo del suo Paese, la Germania:  “A livello nazionale e internazionale nessuno volesse davvero aiutare. Si sono sempre passati la patata bollente, mentre avevamo ancora 40 sopravvissuti a bordo. Ha fallito il ministro degli Interni Horst Seehofer, che non aveva alcun desiderio di accettare le offerte delle città” di ospitare i migranti a bordo della nave”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.