Costanza Quatriglio a ilSicilia.it: "La Scuola di Cinematografia è un laboratorio di sguardi" | Video intervista :ilSicilia.it
Palermo

Tante le attività in programma per i prossimi mesi

Costanza Quatriglio a ilSicilia.it: “La Scuola di Cinematografia è un laboratorio di sguardi” | Video intervista

30 Maggio 2019

Guarda la video intervista in alto

È da pochi mesi direttore artistico e coordinatore didattico del Centro Sperimentale di Cinematografia a Palermo ma Costanza Quatriglio, regista e sceneggiatrice tra le più apprezzate nel settore del “cinema del reale“, è conosciuta dal pubblico e dalla critica per la sensibilità e la cura con cui firma le sue opere.

Da anni docente alla Scuola, la più importante del Sud Italia, diretta da Ivan Scinardo, che ha già diplomato nuove leve nell’ambito del cinema, apprezzate nei più importanti concorsi internazionali tra cui il Festival del Cinema di Venezia, Costanza Quatriglio ha molto chiara l’impronta che vuole dare alla didattica.

Sono molto felice di come sta andando, sto facendo il punto con i ragazzi: siamo in corsa. È una scuola che si rivitalizza che ritrova il piacere di aprirsi alla città ospitando grandi maestri e cineasti contemporanei che fanno il cinema oggi“.

Costanza Quatriglio

I punti di vista sono tanti – continua la Quatriglio nella video intervista – il documentario è un occasione unica per confrontarsi con l’esterno, per fare ricerche, per esplorare mondi, per imparare lingue, per assistere a qualcosa che non ti appartiene ma che poi in qualche modo diventa anche tuo“.

Non solo programmi curriculari ma anche una serie di attività extra, masterclass, incontri e dibattiti: “Abbiamo ospitato masterclass trasversali che aprono lo sguardo per far comprendere meglio che studiare cinema documentario significa interrogarsi sul presente, sulla contemporaneità sperimentando nuovi linguaggi“.

È tangibile la passione e la volontà di “contaminare“, che sgorga dagli occhi di Costanza Quatriglio, con nuove prospettive le generazioni di neo cineasti che a Palermo hanno la possibilità di incontrare i più importanti rappresentati del settore.

Tra le attività in programma, a testimonianza di una precipua volontà di interscambiare risorse e potenzialità con le altre realtà culturali della città, una collaborazione con il Sicilia Queer Film Fest, con una giornata realizzata insieme a cineasti siriani che indurrà una riflessione sulla possibilità di fare cinema in territori afflitti dalla guerra, e altre masterclass in programma per l’autunno.

Il Centro Sperimentale di Cinematografia Sede Sicilia, nata nel 2008, si avvale del sostegno della  Regione siciliana e della Sicilia Film Commission, nell’ambito del programma Sensi Contemporanei.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona