"Cotolette di melanzane": che bell’invenzione | LA RICETTA :ilSicilia.it

Un piatto della nostra tradizione

“Cotolette di melanzane”: che bell’invenzione | LA RICETTA

di
5 Giugno 2020

Partiamo come se fosse una favola ma, al posto della Regina cattiva di Biancaneve, immaginatevi dei golosi di grande bontà, coniugata come predisposizione d’animo e capacità di apprezzare i piaceri della tavola, oggi le “Cotolette di melanzane”, domandare ai fornelli: “Cucina cucina delle mie brame, qual è quella che fa venire più fame? E questi animarsi e rispondere univocamente: “La Siciliana è“. Il nostro racconto parte da questa affermazione e ha per protagonista una côtelette, côte, cioè “costoletta“, però, non di carne: un secondo vegetariano che più siculo non si può. Prima di tuffarci in questa ricetta, qualche notizia curiosa sull’etimologia di melanzana di cui si potrebbe affermare che, grazie ai tantissimi modi in cui si può prepararla, la “fantasia regna in cucina“.

L’origine etimologica la lega all’arabo “al Badingian“, usato in Andalusia, per la prima volta, da un medico arabo del XIII sec. che la chiamò “alberginia”, mentre in francese “aubergine”. Nel Medioevo, inoltre, aggiunsero il prefisso “melo” per indicare i vegetali provenienti da lontano, la melanzana, ad esempio, ha origini cinesi, e il “badingian” si trasformò in “melo-badingian”. In alcune regioni italiane il suffisso “melo” venne tradotto, invece, in “petro”, da cui “pedro badingian” e “petronciano” ed è chiamata così ancora oggi.  In Sicilia, invece, “al badingian ” divenne “mulingiana” o “mulinciana“.

Riguardo “badin”, tradotto con mela, la spiegazione sta nel fatto che, nell’antichità, in Europa con questo termine si indicavano prodotti della terra dalla forma tonda. A riprova di ciò, nel catalogo delle piante di John Tradescant, giardiniere del re d’Inghilterra, nel 1656, si trova un non meglio specificato ”Malum insanum fruoto purpureo”: mela non sana, quindi “pericolosa”, per la fama di provocare turbe psichiche e disturbi intestinali, legati all’annerimento che assume la polpa bianca dopo il taglio. Per fortuna, oggi, questi preconcetti sono stati vinti e le melanzane cucinate in tantissimi modi perché hanno il valore aggiunto di poter essere antipasto, contorno e, pure, secondo: un utilizzo uno e trino che ne fa un piatto della salvezza, buono sempre e comunque.

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 melanzane tonde violacee
  • farina 00
  • 3 uova
  • pecorino o parmigiano grattugiato
  • pangrattato
  • olio per friggere
  • sale

Procedimento:

1.Tagliate a fette abbastanza sottili le melanzane; passatele prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto, a cui dovete aggiungere un pizzico di sale, e, infine, nel pangrattato condito con parmigiano o pecorino, a seconda i gusti.

2.In una padella immergete in olio abbondante e ben caldo le melanzane. Fate friggere da entrambi i lati e, appena  avranno una bella doratura, ponetele in un piatto con della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Le vostre melanzane sono scritte, pronte e mangiate.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

Il Lupo perde il pelo ma non il vizio

Dov’è finito quel Giuseppe Lupo che da segretario provinciale della Cisl di Palermo, con pacatezza, riusciva a districarsi tra le vertenze più scabrose al tempo in cui rivestiva questo prestigioso incarico?
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.