Covid-19 a Palermo, Giusto Catania: "Il virus non è nelle scuole, ma fuori" :ilSicilia.it
Palermo

IL POST DELL'ASSESSORE

Covid-19 a Palermo, Giusto Catania: “Il virus non è nelle scuole, ma fuori”

di
17 Ottobre 2020

Il virus non è nelle scuole. Il virus si diffonde fuori dalle scuole“.

Così commenta Giusto Catania, dirigente dell’istituto comprensivo ‘Giuliana Saladino’, ma anche e soprattutto assessore all’ambiente e alla mobilità del comune di Palermo.

L’uomo di punta di “Sinistra Comune” boccia l’idea di un nuovo stop alle lezioni in presenza e al ritorno al sistema della didattica a distanza.

LE PAROLE DI GIUSTO CATANIA

La scelta di qualche presidente di Regione di chiudere le scuole, a causa dell’emergenza sanitaria, è sbagliata – scrive Catania in un post su Facebook -. Per tante ragioni. Siamo davanti ad una ‘catastrofe educativa’, come afferma Papa Francesco, e la didattica a distanza aumenta le disuguaglianze sociali e culturali“.

La sfiducia verso le istituzioni scolastiche, in questi ultimi anni – prosegue – è aumentata grazie alle degenerazioni populiste, alla campagna mistificatoria contro i docenti, all’avvento dei tuttologi sui social network“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.