Covid: 73 migranti positivi a Pozzallo, arriva esercito :ilSicilia.it

da lunedì prossimo

Covid: 73 migranti positivi a Pozzallo, arriva esercito

di
11 Agosto 2020

Arriverà l’Esercito a presidiare l’hotspot di Pozzallo (Rg). Lo ha preannunciato il prefetto di Ragusa, Filippina Cocuzza, al sindaco Roberto Ammatuna, preoccupato per l’aumento dei casi di Covid-19 tra i migranti ospiti nella struttura, che sono saliti a 73.

I militari arriveranno lunedì prossimo, 17 agosto.

Saranno 90 i militari che vigileranno l’hotspot dove in una parte del padiglione ci sono 73 migranti in quarantena perché risultati positivi al tampone.

Cresce la preoccupazione delle autorità cittadine e sanitarie per le fughe dei migranti dal centro. Ieri tra i 15 che hanno lasciato la struttura ci sono due positivi di cui una donna in stato di gravidanza.

 

 

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, il bollettino torna a far paura: la Sicilia è la regione più colpita

Coronavirus: altri 64 migranti positivi all’hotspot di Pozzallo

Altri 15 migranti fuggono dall’hotspot di Pozzallo, Ammatuna: “Maggiore sicurezza per la città”

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.