Covid: all'ospedale di Catania trattamenti con anticorpi monoclonali :ilSicilia.it
Catania

L'OBIETTIVO È EVITARE NUOVE VARIANTI COVID PIÙ AGGRESSIVE

Covid: all’ospedale di Catania trattamenti con anticorpi monoclonali

di
2 Aprile 2021

Sono stati eseguiti oggi nell’ospedale Cannizzaro di Catania i primi trattamenti anti-Covid con anticorpi monoclonali. Il farmaco somministrato è l’anticorpo neutralizzante Bamlanivimab, della multinazionale Eli Lilly.

La terapia è stata somministrata a due catanesi, di 30 e di 65 anni di età, segnalati dai medici delle Usca dell’Asp di Catania in quanto di recente diagnosi di Covid-19, con sintomi lievi o moderati di malattia e particolari fattori di rischio (rispettivamente obesità e cardiopatia).

I trattamenti sono stati eseguiti nell’Unità Operativa Complessa di Malattie Infettive, dove i due pazienti sono stati trasportati con un mezzo a biocontenimento della Croce Rossa Italiana, secondo la convenzione a suo tempo stipulata con l’Azienda Cannizzaro. I due pazienti hanno ricevuto una singola infusione endovenosa per una durata di circa un’ora e al termine sono stati prudenzialmente trattenuti in reparto in osservazione per un’altra ora circa prima di essere accompagnati a casa.

I pazienti in quanto potenzialmente in grado di evolvere verso forme gravi di malattia – spiega il direttore dell’UOC di Malattie Infettive, Carmelo Iacobellosaranno monitorati dai nostri medici tramite contatto telefonico due-tre volte al giorno per valutare la sintomatologia Covid. L’obiettivo è quello di individuare tempestivamente un eventuale improvviso peggioramento delle condizioni di salute: gli effetti dei farmaci monoclonali, infatti, si manifestano generalmente in 2-3 giorni e pertanto in questa finestra, come abbiamo ormai sperimentato, potrebbe rendersi necessario il ricovero“.

L’ospedale Cannizzaro – afferma il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Salvatore Giuffrida è individuato quale centro autorizzato ad effettuare i trattamenti con anticorpi monoclonali, possibili solo in ambito ospedaliero, nel rispetto delle procedure disposte dalle autorità regolatorie, dal Ministero e dalla Regione Siciliana. Il risultato atteso è la riduzione del rischio di evoluzione verso forme gravi di Covid-19 e pertanto un minore tasso di ospedalizzazione“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin