Covid, "cerco un positivo": l'ultima follia dei party per contagiarsi e avere Green Pass | ilSicilia.it :ilSicilia.it

l'iniziativa

Covid, “cerco un positivo”: l’ultima follia dei party per contagiarsi e avere Green Pass

di
12 Gennaio 2022

L’ennesima follia inventata dai no vax per ottenere la certficazione verde si chiama “Cerco un positivo“. Il boom è avvenuto proprio durante le vacanze natalizie, in cui si sono verificati questi incontri attraverso l’uso di canali Telegram.

È nato così “Casual Coronavirus party” dove c’è chi inserisce veri e propri annunci: «Sono della provincia di Agrigento. Cerco positivo urgentemente e sono disposto a pagare», la risposta non si fa attendere: «Sono positivo e vivo in Toscana». E’ così che poi si potrà passare all’incontro. C’è poi chi cerca un positivo “con urgenza” ed è disponibile a “spostarsi ovunque”.

I partecipanti spesso sono persone che hanno la necessità di andare a lavoro ma che non vogliono vaccinarsi e così aspirano al Green Pass con metodi alternativi. 

Dei Covid-party o corona-party «ne ho sentito parlare moltissimo ed è una cosa terribile – ha detto Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova -: andando in una festa dove ti contagi con il coronavirus può andarti bene, con una forma blanda, ma anche malissimo e finire in rianimazione e anche peggio. Lo abbiamo detto e ridetto di fronte, il rischio è altissimo e così si gioca con la morte come con la roulette russa».

«Speravo di non sentire e vedere più cose come i morbillo-party – si è  rammaricato Bassetti – è stata una cosa devastante del nostro passato. Di fronte a quest’ottusità non so cosa fare. Questi incontri sono contro la legge e non dovrebbero esserci. Spero che si esca dalla logica del Green pass e si arrivi a una situazione normalità, con l’immunità di gregge in primavera. Dobbiamo – ha concluso – ripartire e spero che ci saranno anche meno di queste stupidaggine dei Covid-party».

«E’ un fenomeno che sta emergendo in modo più evidente a causa di un messaggio distorto, ovvero che la variante Omicron è più tranquilla quindi si può rischiare di più» secondo il virologo Fabrizio Pregliasco. «Ma Omicron non è proprio una passeggiata – ha chiarito l’esperto – e l’effetto di riduzione di un terzo di possibili complicanze che vediamo dai dati è legato soprattutto al fatto che siamo in gran parte vaccinati. Oltretutto – ha ammonito il virologo – siamo in una fase di co-circolazione di due varianti, quindi magari non becchi la Omicron ma la Delta”. Contagiarsi piuttosto che vaccinarsi, ha concluso, «è veramente un messaggio distorto che viene assurdamente considerato».

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.