Covid, controlli a Catania: sanzionate attività commerciali :ilSicilia.it
Catania

i monitoraggi

Covid, controlli a Catania: sanzionate attività commerciali

di
16 Aprile 2021

Continua l’azione di controllo della Polizia Municipale per verificare il rispetto delle disposizioni dettate per il contenimento della pandemia e delle normative commerciali. In particolare, riguardo ai controlli anti Covid-19. Ispettori del Reparto Polizia Commerciale hanno  rilevato che un chiosco bar di Via Sabato Martelli Castaldi era ancora aperto con avventori alle ore 20,00, in violazione della normativa che prevede la chiusura per le ore 18.00. Il titolare è stato sanzionato con una multa di 400,00 euro e la chiusura provvisoria della propria attività per 5 giorni.

Lo stesso procedimento è stato eseguito nei confronti del titolare di un noto pub di Piazza Carlo Alberto – che era stato già oggetto di numerose sanzioni e chiusure sia per il mancato rispetto delle normative anti-Covid, sia per la mancanza di autorizzazioni amministrative al commercio – in quanto risultava aperto e operante, con presenza di clienti, oltre l’orario consentito delle ore 22.00. Poiché il titolare è risultato recidivo, verrà segnalato alla Prefettura e alla Direzione attività Produttive, per i provvedimenti consequenziali. Inoltre, in Piazza Suor Victorine Le Dieu (quartiere San Giorgio), una pattuglia annonaria ha sanzionato un venditore ambulante di prodotti ortofrutticoli che, oltre ad essere sprovvisto di qualunque autorizzazione amministrativa al commercio e all’occupazione del suolo pubblico, operava senza indossare la mascherina protettiva. Per tali motivi è stato multato con un verbale Covid di 400,00 euro e con ulteriori verbali dell’importo complessivo di  3.579,00 euro, oltre al sequestro di tutta la merce che è stata successivamente devoluta in beneficenza.

Sul fronte dei controlli commerciali degli esercizi di vicinato, la Polizia Municipale ha effettuato un primo servizio di controllo in Via Gabriele d’Annunzio nei confronti di due fiorai, i quali occupavano il suolo pubblico con la loro merce di fronte la propria attività. All’esito dei controlli è risultato che nessuno dei due commercianti era in possesso della relativa autorizzazione comunale e, pertanto, sono stati sanzionati con un verbale di 173,00 euro e l’intimazione dell’immediato ripristino dello stato dei luoghi. E ancora, in materia di commercio itinerante su area pubblica, sono stati verbalizzati due venditori ambulanti che operavano lungo il Viale Mario Rapisardi: il primo perché, pur in possesso di autorizzazione amministrativa di tipo C per il commercio itinerante di piante e fiori, stazionava oltre l’orario consentito trasformando, di fatto, la propria attività in sede fissa; il secondo perché non è stato in grado di esibire agli agenti operanti alcun titolo autorizzativo per la vendita di prodotti ortofrutticoli e per l’occupazione di suolo pubblico. Ai due ambulanti sono state elevate multe dell’importo complessivo di 4.060,00 euro e sono stati sequestrati tutti i prodotti ortofrutticoli che sono stati devoluti in beneficenza.

Infine, all’esito di un controllo effettuato sulla regolarità amministrativa dei passi carrai di un edificio di Via Reitano, il proprietario è stato sanzionato con un verbale di  159,00 euro per aver omesso di richiedere la relativa autorizzazione comunale e segnalato al competente ufficio per il recupero degli importi relativi all’ultimo quinquennio.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.