Covid, Ferrandelli sui numeri: "Grave non conoscere quelli aggiornati" :ilSicilia.it
Palermo

La dichiarazione del segretario di Più Europa

Covid, Ferrandelli sui numeri: “Grave non conoscere quelli aggiornati”

di
7 Aprile 2021

Sulla questione Emergenza Covid  si espresso Fabrizio Ferrandelli, responsabile Lavoro e Mezzogiorno della segreteria nazionale di +Europa.

Nonostante l’attenzione delle autorità inquirenti sui dati COVID forniti dall’ Assessorato regionale alla Salute, ad oggi è ancora difficile venire in possesso di quelli aggiornati “, afferma Ferrandelli.

“Lo trovo grave e preoccupante, la battaglia sui numeri aggiornati è stata nei mesi scorsi da me condotta in diverse sedute di consiglio comunale e a dire il vero raccolta dal Sindaco di Palermo, che di risulta non è riuscito a fornire al consiglio comunale quanto richiesto pur sollecitandoli nei tavoli in Prefettura. Avere i numeri aggiornati – prosegue Ferrandelli- sta alla base delle scelte da compiere in materia di contenimento, prevenzione e pianificazione dei provvedimenti. Ho l’impressione che, nonostante gli scossoni dei giorni scorsi, chi ha la responsabilità della salute pubblica sia costretto a brancolare nel buio”.

Alcune amministrazioni comunali in queste ore stanno prendendo provvedimenti, come quelli riguardanti le chiusure delle scuole, sulla base di dati (già preoccupanti) di 2/3 giorni prima. Lo trovo indecente, inaccettabile ed altamente preoccupante. Abbiamo l’esigenza di conoscere, l’urgenza di capire e l’obbligo di informare. Cosa sta succedendo in regione?”, conclude l’esponente nazionale di Più Europa.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
La GiombOpinione
di Il Giomba

Andrà tutto bene(?)

È un anno intero, e anche qualcosa di più, che mi sento ripetere questa frase. Ma come faccio a pensare che andrà tutto bene?
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin