Covid, Gimbe: "Troppi nuovi casi, Sicilia verso zona arancione a fine mese" :ilSicilia.it

insieme ad altre regioni

Covid, Gimbe: “Troppi nuovi casi, Sicilia verso zona arancione a fine mese”

di
13 Gennaio 2022

L’enorme quantità di nuovi casi “incontrando una popolazione suscettibile troppo numerosa, sta progressivamente saturando gli ospedali, di conseguenza, molte regioni si avviano verso la zona arancione entro fine mese”.

Così il presidente della Fondazione Gimbe, Cartabellotta facendo il punto sui posti letto ancora disponibili che, in caso di occupazione da parte di pazienti Covid, porterebbe ciascuna Regione in zona arancione al netto di un eventuale incremento dei posti. Calabria e Piemonte sono a 0 posti disponibili in intensive e in area medica, Liguria 0 area medica e 1 posto in intensiva, Sicilia 0 in area medica e 4 intensive.

Gimbe elabora i dati forniti dalle regioni all’Agenas all’11 gennaio scorso. Gimbe spiega che “l’enorme quantità di nuovi casi in continua crescita sta progressivamente saturando gli ospedali sia perché ‘incontra’ una popolazione suscettibile troppo numerosa (2,2 milioni di 0-4 anni non vaccinabili, 8,6 milioni di non vaccinati e oltre 15 milioni in attesa della terza dose) sia, in misura minore, per i fenomeni di ‘escape’ immunitario della variante Omicron“.

In particolare nello scenario regionale contenuto nel monitoraggio indipendente Gimbe, emerge che la Valle d’Aosta ha zero posti letto in area medica e 1 in terapia intensiva, avvicinandosi alla fascia aroncione; se si considerano le arere mediche, con zero posti la Lombardia è in arancione ma conserva ancora 50 posti nelle terapie intensive; la Pa di Trento ha all’attivo 33 posti in area medica mentre ha zero posti disponibili in terapia intensiva e quindi si affaccia alla zona arancione; il Friuli Venezia Giulia ha in arancione le terapie intensive perchè ha zero posti, mentre ha 30 posti in area medica; le Marche sono in arancione per la disponibilità di posti in terapia intensiva ma hanno 49 posti in area medica; il Lazio si presenta con zero posti per le terapie intensive ma 343 per i posti in reparto; il Veneto zero posti in terapia intensiva ma 296 posti disponibili in area medica; la Toscana zero posti in intensiva ma 402 disponibili in area medica. L’Umbria ha all’attivo 1 posto in area medica e 3 in terapia intensiva.

I DATI DELL’ISOLA

Nella settimana appena trascorso, dal 5 al 11 gennaio, nell’Isola si registra una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi da Covid per 100.000 abitanti (2652) e si evidenzia un aumento dei nuovi casi (128,5%) rispetto alla settimana precedente. Sopra soglia di saturazione i posti letto in area medica (31,7%) e in terapia intensiva (19,6%) occupati da pazienti contagiati.

Lo rende noto il monitoraggio della Fondazione Gimbe con analisi su andamento epidemia, testing, ospedalizzazioni, coperture vaccini, nuovi vaccinati, fascia 5-11, terza dose, efficacia, e variante Omicron. La popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 73,2% (media Italia 79%) a cui aggiungere un ulteriore 4,7% (media Italia 3,8%) solo con prima dose; il tasso di copertura vaccinale con terza dose è del 53,4% (media Italia 61,5%).

La popolazione dai 5 agli 11 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari 1% (media Italia 2,4%) a cui aggiungere un ulteriore 13,5% (media Italia 15,9%) solo con prima dose.

L’elenco dei nuovi casi per 100.000 abitanti dell’ultima settimana suddivisi per provincia: Caltanissetta 2.435, Siracusa 1.978, Ragusa 1.971, Messina 1.827, Enna 1.695, Agrigento 1.626, Catania 1.421, Trapani 1.413 e Palermo 1.234

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin