Covid, Lagalla slitta di almeno 2 settimane il ritorno a scuola al 75% :ilSicilia.it
Palermo

la dichiarazione

Covid, Lagalla slitta di almeno 2 settimane il ritorno a scuola al 75%

di
1 Marzo 2021

Il ritorno a scuola in presenza, al 75%, modalità consentita da una circolare dell’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla, slitta di almeno due settimane.

La circolare non era prescrittiva – afferma la dirigente del liceo Garibaldi di Palermo Maria Vodola – Occorre predisporre una serie di passaggi propedeutici e faremo tutto con molta gradualità. In questo periodo è partita la campagna vaccinale, ci sono le prove invalse e quindi ho decido di mantenere gli studenti al 50%. Il criterio è quello della prudenza“.

Anche al Vittorio Emanuele nessuna variazione rispetto alle scorse settimane.

Ci sono problemi di spazio. Al momento non posso ampliare il numero degli studenti nelle classi – dice il dirigente del Massimo Leonardo – Servono alcuni passaggi che vedono coinvolti anche gli organi collegiali dell’istituto. Inoltre, si sono verificati alcuni contagi e diversi studenti vengono dalle zone rosse di San Cipirello e San Giuseppe Jato“.

Restano al 50% anche gli alunni dello Scientifico alla Cannizzaro.

Servono degli step che devono coinvolgere gli organi d’istituto – dice la dirigente Anna Maria Catalano – Poi non mi risulta che il trasporto pubblico sia stato implementato. Abbiamo avuto una richiesta dell’Ufficio scolastico provinciale che chiede notizie alle scuole sull’ampliamento della presenza, che attueremo con gradualità. Ci vorranno almeno due settimane, al momento resta tutto com’è“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin