Covid, Lo Curto (Udc): "Riapertura anche per il settore wedding" :ilSicilia.it
Banner Ortopedia Ferranti

la dichiarazione

Covid, Lo Curto (Udc): “Riapertura anche per il settore wedding”

di
19 Aprile 2021

“Il settore del wedding e delle cerimonie è tra quelli più penalizzati dalle chiusure dovute alle misure di restrizioni per la pandemia. Nonostante il governo Draghi abbia già un piano di riaperture, rimangono molte incertezze per un settore che occupa centinaia di migliaia di lavoratori e rappresenta un business con proporzioni considerevoli“.  Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.

“I ristori, pochi e insufficienti, finora erogati non possono né risolvere il problema occupazionale del wedding e delle sale da cerimonie, né tantomeno rappresentare un’opzione anche per il prossimo futuro – prosegue-. Il wedding con l’intero indotto hanno bisogno di riaprire, in sicurezza of course, potendo riprendersi una fetta di mercato anche con limitazioni. Soprattutto al sud, in Sicilia in particolare, dove per tradizione e cultura i matrimoni, le comunioni, i battesimi e le cresime movimentano centinaia di invitati, le imprese del settore stanno registrando danni considerevoli. Per questa ragione auspico che la ministra Gelmini da un lato, avendo la delega agli affari regionali, e il ministro Giorgetti dall’altro, che ha la delega allo sviluppo economico, si adoperino per dei protocolli che tengano conto, nei parametri per i ricevimenti, dell’ampiezza delle sale piuttosto che fissare limiti sul numero delle persone partecipanti. E’ risaputo, che soprattutto nel mezzogiorno, insistono sale che possono accogliere più di mille invitati. E’, dunque, necessario che si tenga conto della quadratura delle sale in modo da far ripartire un settore piegato ed a rischio fallimento. Attorno ai matrimoni ed alle cerimonie si sviluppa un’economia con utili anche per i fioristi, i fotografi, i musicisti, i fornitori e l’abbigliamento che ad oggi hanno visto crollare i loro incassi”.

E’ tempo di ridare certezze al comparto del wedding e nello stesso tempo a chi deve programmare il proprio matrimonio o il festeggiamento di un evento familiare ed a chi da ospite debba presenziare in sicurezza. Del resto la campagna vaccinale consentirà progressivamente e rapidamente a tutti di riprenderci la vita che avevamo, ma intanto per la partecipazione ai ricevimenti si potrebbe prevedere anche il sistema del tampone rapido da effettuare prima dell’evento e comunicato alla sala per far svolgere il banchetto in sicurezza. Mi farò comunque portavoce presso il governo regionale e la presidenza dell’Assemblea regionale siciliana affinchè questo tema venga affrontato con misure che possano far produrre gli effetti sperati“, conclude.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti