Covid, nel Siracusano arrivano i vaccini anche in piazze e teatri :ilSicilia.it

l'annuncio

Covid, nel Siracusano arrivano i vaccini anche in piazze e teatri

di
2 Agosto 2021

Il successo delle vaccinazioni anti covid-19 eseguite nei Centri commerciali della provincia di Siracusa, dove in tre fine settimana sono state inoculate 1612 dosi di vaccini, nelle zone balneari e nei luoghi della movida, per le campagne di prossimità ha suggerito alla Direzione generale dell’Asp di Siracusa di adeguare la strategia vaccinale alle esigenze dei cittadini, scendendo nelle piazze, nei luoghi di maggiore aggregazione e tornando nei Centri commerciali dove chi vorrà potrà vaccinarsi senza prenotazione.

“L’aumento dei casi di positività di questi giorni – dice il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra – deve fare riflettere chiunque a non avere più alcuna esitazione a vaccinarsi subito. La Comunità scientifica in questo è chiara: avere avuto somministrato il vaccino significa preservare chi si contagia dagli effetti gravi del virus, dai ricoveri in ospedale e nelle Terapie intensive”.

Alle attività vaccinali svolte nei centri e negli Hub di tutti i comuni della provincia, da oggi al 14 agosto, la Direzione sanitaria dell‘Asp di Siracusa ha predisposto un corposo calendario di aperture straordinarie con la dislocazione di numerosi punti vaccinali di prossimità ovunque, dove sarà somministrato, senza prenotazione, il siero Pfizer o Moderna. Squadre di medici vaccinatori, infermieri professionali, informatici, psicologici dell’Urp e volontari dell’Azienda e delle associazioni di volontariato, dalla Protezione civile, alla Croce Rossa italiana, alla Misericordia, sono pronti a scendere in piazza. Si parte dal centro storico di Ortigia, nel capoluogo, da questa sera, dalle 21 a mezzanotte in piazza XXV Luglio, dove sarà allestito con la collaborazione dell’assessore Sergio Imbrò e i volontari della Protezione civile del Comune di Siracusa un punto vaccinale a disposizione dei siracusani, dei giovani, dei turisti e di tutti i cittadini che, a partire da 12 anni di età compiuti, decidono su base volontaria di vaccinarsi.

Da domani 3, a Noto, il sindaco Corrado Bonfanti apre alla vaccinazione il Teatro comunale Tina Di Lorenzo. Un punto vaccinale sarà allestito all’interno del Teatro con la collaborazione della Croce Rossa italiana del Comune di Noto. Si ripete l’iniziativa nei centri commerciali. Infine, a Floridia si inizierà con le vaccinazioni anti covid-19 in piazza del popolo domenica 8 agosto dalle 21 alle 24 e si proseguirà con altre serate per tutto il mese di agosto.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin