Covid, Orlando: "I palermitani stanno rispettando i divieti" :ilSicilia.it
Palermo

"Non abbassiamo la guardia"

Covid, Orlando: “I palermitani stanno rispettando i divieti”

di
14 Novembre 2020

Voglio esprimere apprezzamento ai palermitani che hanno compreso che non occorre rispettare i divieti, occorre fare di più, rispettare il diritto alla salute e alla vita di tutti e di ciascuno. Le ordinanze che impediscono di bivaccare lungo tutto il litorale della città sono state rispettate e i controlli fatti nei mercatini rionali dimostrano che anche lì vi è stato un sostanziale rispetto delle norme di prevenzione. Non abbassiamo la guardia”.

Lo dichiara il sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

“Ci aspetta un periodo molto lungo per uscire da questo tunnel della pandemia. Occorre la responsabilità di tutti, così come occorre che i ministri Speranza e Azzolina, e il presidente della regione Musumeci che hanno assunto l’impegno di controllare, verificare, informare, mantengano i propri impegni. In particolare quello di dedicare attenzione alla scuola, attraverso uno screening di massa che vada a individuare eventuali positivi asintomatici, evitando la diffusione del contagio e, al tempo stesso, con un rafforzamento della medicina sul territorio, che è sicuramente in affanno. Un affanno certamente non responsabilità degli operatori sanitari e che non può diventare causa di morte e nuovi lutti”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin