Covid, perché l'Oms ha saltato le lettere Nu e Xi per la variante Omicron :ilSicilia.it

Un'anomalia che l'Organizzazione mondiale per la salute ha dovuto spiegare con una nota ufficiale

Covid, perché l’Oms ha saltato le lettere Nu e Xi per la variante Omicron

di
28 Novembre 2021

Un’anomalia che l’Oms – Organizzazione mondiale per la salute, ha dovuto spiegare con una nota ufficiale: per la prima volta ha visto saltare l’uso della progressione dell’alfabeto greco, che di prassi viene fatto per classificare le nuove forme del virus. Una pratica che viene utilizzata per ragioni di comprensione universale del termine adottato, ed anche per evitare che possa essere identificato, il virus con il Paese nel quale è stata isolato per la prima volta.

Il giallo,  sembrerebbe coinvolgere l’Organizzazione mondiale della Sanità, che nel ribattezzare Omicron, appena scoperta dalle autorità sanitarie del Sudafrica del Covid-19, ha saltato le due lettere dell’alfabeto che erano “di turno”: la Nu e la Xi.

La nuova variante COVID, scoperta in SudAfrica, seguendo la prassi dell’alfabeto greco, avrebbe dovuto chiamarsi Nu, che viene subito dopo MU, con cui era stata classificata la variante colombiana, invece per la prima volta, l’Oms ha saltato la Nu e anche la lettera successiva la Xi.

Qui prende vita il piccolo giallo, alimentato anche dalle polemiche politiche, in particolare sulla Xi che fosse stata evitata per non offendere Xi Jinping, presidente della Cina.

Immediatamente l’Organizzazione mondiale della Sanità, si è premurata a lanciare, un laconico comunicato in cui spiegava l’esclusione delle due lettere: nel caso della Nu, foneticamente assomiglia troppo alla parola inglese New e poteva generare equivoci. Invece per quanto a Xi, continua la nota dell’Oms, si è voluta evitare, perché rappresenta un cognome diffuso, e l’organizzazione è sempre molto attenta a scegliere per le nuove malattie, dei nomi che non offendano “gruppi sociali, culturali, nazionali, regionali, professionali o etnici”.

Quindi, solamente la necessità di evitare confusioni e stigmatizzazioni, oppure come in molti vedono, quella scelta è stata dettata da motivi politici, per quel cognome molto diffuso, in una regione non citata, che coincide con quello del presidente cinese Xi Jimping, tesi rimarcata in un Twitter del senatore repubblicano Ted Cruz: “Se l’Oms ha così paura del Partito comunista cinese ,come possiamo pensare che denunceranno (i cinesi) la prossima volta, che cercheranno di coprire una pandemia globale catastrofica?”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin