Covid, Samonà: "Per Natale regaliamo libri per sostenere l'editoria" :ilSicilia.it

L'appello dell'assessore regionale dei Beni culturali e dell'Identità siciliana

Covid, Samonà: “Per Natale regaliamo libri per sostenere l’editoria”

di
1 Dicembre 2020

Per Natale regaliamo un libro, sarà un piccolo gesto di attenzione non soltanto per le persone a cui teniamo, ma anche in favore dei tantissimi librai e degli editori colpiti in questi mesi dalla crisi” queste le parole di Alberto Samonà (Lega).

L’invito è dell’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, secondo cui  “fra le principali vittime delle conseguenze economiche del Covid c’è il mercato dell’editoria, che è crollato, non soltanto nelle cosiddette zone rosse, ma in tutto il Paese, nonostante una breve ripresa nel periodo estivo, quando sembrava che la tendenza si fosse invertita“.

Regalare un libro per Natale – conclude l’assessore – è un modo per nutrire l’anima e per non dimenticare autori, librai ed editori, che stanno compiendo sacrifici immani per tamponare gli effetti negativi del minor fatturato nel 2020“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin