Covid: sarà presto pronta la nuova area tamponi all'aeroporto di Catania :ilSicilia.it
Catania

l'annuncio

Covid: sarà presto pronta la nuova area tamponi all’aeroporto di Catania

di
12 Luglio 2021

L’area tamponi all’aeroporto Fontanarossa sarà pronta tra qualche giorno. Al momento i passeggeri sono invitati a recarsi al drive-in di via Forcile“. Così il commissario per l’emergenza Covid Catania Pino Liberti.

I controlli ai passeggeri in arrivo da Spagna e Portogallo vengono fatti regolarmente – spiega Liberti – ma per ora si sta utilizzando il drive-in che si trova all’ex mercato ortofrutticolo. La Protezione Civile, che ha il compito di allestire l’area, è al lavoro di concerto con tutti gli altri soggetti a vario titolo interessati. E’ chiaro che vi sono delle procedure da seguire e dei tempi tecnici necessari. Ci vogliono le autorizzazioni. Occorre che tutto sia a norma e che l’area sia adeguatamente attrezzata e climatizzata. Si sta accelerando per allestire il tutto nel più breve tempo possibile. Rassicuro comunque sui controlli: vengono fatti attraverso il drive-in di via Forcile“.

E’ stato necessario chiudere la precedente area tamponi presente al terminal C che ha rappresentato a lungo un esempio di efficienza – ha aggiunto Liberti – poiché una compagnia aerea ha ripreso a volare e l’aeroporto ha dovuto provvedere a restituire degli spazi. Pertanto è stata individuata un’altra area, questa volta al terminal B, ed è stato avviato tutto l’iter burocratico. Nel giro di pochi giorni saranno create due aree di attesa e 10 box per i tamponi”.

“Sul monitoraggio – ha concluso Liberti – vi è, come sempre, la massima attenzione. Invito tutti, anche se già vaccinati, ad essere responsabili. Il virus, attraverso le nuove varianti, ha ripreso a circolare: solo comportamenti prudenti ci consentiranno di restare in zona bianca. Faccio appello a quanti non si sono ancora vaccinati: proteggete voi stessi e tutelate anche gli altri. L’immunizzazione dell’80% della popolazione e’ l’unico modo che abbiamo per difenderci dal virus“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin