Covid: sostegno agli artisti, Francesco Scimemi 'telefona' ai politici | VIDEO :ilSicilia.it

la gag semiseria

Covid: sostegno agli artisti, Francesco Scimemi ‘telefona’ ai politici | VIDEO

di
20 Gennaio 2021

Ha telefonato al ministro Dario Franceschini, al direttore di Rai Uno Stefano Coletta, alla leader di Fdi Giorgia Meloni chiedendo aiuto e iniziative in favore degli artisti del mondo dello spettacolo che dal marzo 2019 a causa del covid sono senza lavoro e senza soldi. Telefonate finte, senza l’interlocutore dall’altro lato, comiche e irriverenti come nello stile del mago Francesco Scimemi che ha utilizzato la sua pagina Facebook per il suo Sos al mondo della politica e a chi “tiene le redini della tv pubblica“, che hanno registrato già oltre ventimila visualizzazioni.

Al direttore di Rai Uno – dice – ho chiesto di realizzare un contenitore da mettere nella programmazione in cui fare esibire cantanti, comici, cabarettisti, artisti che sopravvivono a stento, pagandoli una cifra simbolica ma dando loro un momento di speranza. Lo dovrebbe fare fuori dai meccanismi commerciali ma per solidarieta’ con un mondo piegato dal covid considerato che non esistono gli artisti da asporto“.

Noi siamo completamente fermi da marzo – spiega – Ancora aspettiamo i ristori per gli spettacoli contrattualizzati ma saltati. Indennizzi che non si basano sui redditi annuali”. “In questo momento non si può chiedere – dice Scimemi – l’apertura dei teatri perché sarebbe pericoloso anche se sicuramente meno di un mezzo pubblico o di un centro commerciale affollato. Che aiuti possiamo ricevere? Qualcosa di più congruo dall’Inps in base all’anzianità e allo storico dei contributi versati. E poi, come hanno dato il bonus monopattino, lo diano agli artisti per l’acquisto di apparecchiature che permettano loro di potersi esibire in streaming. Se non riescono a dedicare un’ora del palinsesto delle tre reti ammiraglie, potrebbero sfruttare uno dei tanti canali Rai e dedicarlo, anche momentaneamente, alle esibizioni degli artisti professionisti che non possono lavorare. Pagandoli, anche con un contributo dello Stato“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Merchandising: Fenomeno planetario, dove acquistare

Il mio primo acquisto di un articolo legato ad una serie tv o ad una saga cinematografica è avvenuto due decenni fa quando, trovandomi a Bologna a passare il capodanno da amici, andai a visitare un negozio del quale avevo sentito parlare tra gli appassionati di fantascienza.

Wanted

di Ludovico Gippetto

Nudité: una mostra fotografica che custodisce memorie altre

Si inaugura a Ragusa la mostra fotografica "Nudité - Il Giardino di Afrodite" a cura di Giuseppe Nuccio Iacono. La collettiva nasce dal lavoro del 1° Seminario della fotografia di Nudo nell’ottobre del 2019, in collaborazione con il Festival europeo del Nudo di Arles (Francia).

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?
Banner Telegram

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin