26 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 00.42

il vertice all'ars

Crisi Cmc, Savarino: “Rescindere subito i contratti. Si è perso troppo tempo”

17 Gennaio 2019

Importante riunione oggi in IV Commissione ARS coi i sindaci dei Comuni interessati dai lavori sulle strade Palermo-Agrigento e Agrigento-Caltanissetta. Presenti anche i vertici dell’Anas, l’amministrazione regionale, gli imprenditori e il comitato 70 imprese che ha fatto causa all’Anas per mancati controlli sulla Cmc di Ravenna.

«Abbiamo ascoltato la voce dei sindaci e delle imprese creditrici, che paventano il rischio di un crollo economico delle imprese sane coinvolte nei lavori, oggi in grande sofferenza a causa dei mancati pagamenti della CMC, e di centinaia di operai senza lavoro». Ha spiegato Giusi Savarino, presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Mobilità.

SS640 – Caltanissetta [Foto CMC]
«L’Anasprosegue si è ufficialmente impegnata a diffidare la Cmc, a sbloccare le somme accantonate a favore delle imprese siciliane per le spettanze dovute, e ha inoltre imposto tempi certi per consentire di sbloccare i lavori o attraverso il subentro di altre società nell’appalto, o eventualmente in danno alla contraente generale.

“Qualora la Cmc non collabori nel garantire la prosecuzione dei lavori” dichiara la Presidente Savarino,abbiamo chiesto di rescindere il contratto. Abbiamo avuto fin troppa pazienza nei confronti di questa società. Ereditiamo una situazione tragica e si è già perso fin troppo tempo

Toninelli al cantiere SS640
Toninelli al cantiere SS640

Adesso il vento è cambiato e noi non siamo più disposti a subire i ritardi e le inadempienze della Cmc. Non possiamo permettere che la crisi economica di questa società venga pagata dai siciliani, che invece hanno sempre onorato gli impegni, i siciliani hanno già pagato fin troppo per una viabilità che non è nemmeno lontanamente prossima a quella delle regioni del Nord Italia. Seguo con apprensione l’andamento dei lavori e torneremo a vederci quando i termini della diffida saranno scaduti. Con il Presidente Musumeci abbiamo preso un impegno che vogliamo mantenere: la Palermo-Agrigento e la Agrigento-Caltanissetta non saranno opere incompiute».

 

LEGGI ANCHE:

Crisi Cmc, 70 imprese siciliane fanno causa all’Anas

Musumeci scrive a Toninelli: “Risolvere crisi Cmc per salvare infrastrutture siciliane”

Crisi Cmc, a rischio tre grandi opere in Sicilia: “Intervenga Toninelli”

Bolognetta Lercara: i lavoratori chiedono garanzie. A rischio 170 posti | Video

 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Per chi forse ha già dimenticato

“Dottore questa volta non ce l’ho fatta, non ho fatto storie, non ho permesso a loro di attaccarmi le lunghe maniche bianche dietro la schiena, non ho voluto fare il “bastian contrario” come sempre e ho preso la loro medicina. A che serviva ancora dire che non era giusto? E poi a chi? In quanti siamo rimasti? Mi sono dovuto prostrare come tutti, mi sono dovuto distrarre, avrei dovuto imparare ad essere più ipocrita, mi sarebbe bastato vendere il mio intelletto".
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Il ricordo di Falcone: un’occasione persa per una memoria condivisa

Oggi è una di quelle date che dovrebbe essere patrimonio di tutti e invece, il ricordo del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo, e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, è diventato l'occasione per divisioni, distinguo, accuse, veleni, lenzuoli di protesta ai balconi e contromanifestazioni.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.