Crisi covid, a Palermo agevolazioni Tari e Tefa imprese per 28 milioni :ilSicilia.it
Palermo

La decisione del Consiglio Comunale, su proposta della Giunta

Crisi covid, a Palermo agevolazioni Tari e Tefa imprese per 28 milioni

di
29 Luglio 2021

Agevolazioni per quasi 27 milioni di euro complessivi, destinate alla riduzione per le imprese di quasi l’80% della TARI e della TEFA, la nuova imposta relativa alla tutela dell’ambiente, il cui importo era fino allo scorso anno incluso nella tassa sui rifiuti.

Questa la decisione del Consiglio Comunale, su proposta della Giunta, per l’utilizzo dei fondi stanziati dalla Regione (21,4 milioni) e dallo Stato (5,4 milioni) per far fronte alla crisi economica legata al Covid.

Le agevolazioni saranno applicate in automatico alle categorie commerciali come riduzione delle tasse 2021 o come credito per il 2022 in caso di avvenuto pagamento.

Sono interessate le attività commerciali, imprenditoriale e professionali i cui codici ATECO siano stati indicati nei provvedimenti di blocco o restrizione dell’attività, nell’ambito delle misure di contenimento del Covid.

La proposta, che per quanto riguarda il contributo regionale, sarà operativa solo all’atto dell’effettiva comunicazione da parte della Regione Siciliana dei relativi decreti attuativi, riguarda in particolare oltre 30 mila utenze “non domestiche” ricadenti nelle 30 categorie commerciali e imprenditoriali individuate dalla delibera.

Sostenere le attività produttive colpite dalla pandemia – ha detto il sindaco Leoluca Orlando – è stato e rimane impegno prioritario della amministrazione comunale espresso da un atto di indirizzo che ho ritenuto doveroso adottare e che esprimo apprezzamento abbia trovato accoglimento nella delibera del Consiglio Comunale. Tale posizione procede in parallelo al costante invito alla prudenza per non compromettere i tanti sacrifici di cittadine, cittadini ed operatori economici”.

“In esecuzione di un puntuale atto di indirizzo del Sindaco – commenta l’assessore al Bilancio, Sergio Marino – è stato predisposto il regolamento che permette di utilizzare anche per 2021 significativi contributi a favore di imprese ed esercizi commerciali che hanno visto compromessa la propria attività per effetto del COVID 19. Ringrazio l’intero consiglio Comunale per la sensibilità e la ampia condivisione del regolamento”.

Questa la lista delle categorie commerciali interessate: associazione, museo, biblioteca, scuola, luogo di culto; cinematografo, teatro; campeggi e impianti sportivi;  stabilimento balneare; esposizione, autosaloni; alberghi con ristorante ; alberghi senza ristorante; uffici, agenzia; Banca ed istituto di credito, studi professionali; negozi di abbigliamento, calzatura, libreria, cartoleria; negozi particolari quali filatelia, tende e tessuti, tappeti, cappelli e ombrelli, antiquariato; banchi di mercato di beni durevoli; attività artigianali tipo botteghe: parrucchiere, barbiere, estetista; attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista; Attività industriali con capannoni di produzione; attività artigianali di produzione di beni specifici; ristorante, trattoria, osteria, pizzeria, pub; mensa, hamburgheria bar; caffè, pasticceria; banchi di mercato generi alimentari; discoteche, night club.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin