Crisi di governo, Miccichè convocato da Berlusconi ad Arcore :ilSicilia.it

ore intense per la politica

Crisi di governo, Miccichè convocato da Berlusconi ad Arcore

di
12 Agosto 2019

Prosegue la legislatura. Nella scorsa notte sono andati avanti gli incontri dei vertici M5S con il Pd e sembra abbiano trovato una quadra per far proseguire la legislatura frenando l’ascesa e gli accordi di  Matteo Salvini che invoca da alcuni giorni il ritorno alle urne.

Non è ancora chiaro se il Pd aderirà in toto o soltanto la componente renziana, che comunque è maggioranza nel gruppo guidato adesso dal segretario Zingaretti. Proprio per questo starebbero contattando tutte le altre forze politiche per sondarne gli umori e proporre degli accordi.

Voci di corridoio parlamentare raccontano che anche Silvio Berlusconi sia stato contattato. In settimana, aveva detto ieri da Catania Matteo Salvini, avrebbe avuto un incontro con Berlusconi e Meloni per le prossime elezioni regionali ma anche per porre fine alla legislatura.

Sia Berlusconi che Meloni chiedono che l’accordo di alleanza veda la luce, meglio se accordo scritto, prima della discussione della mozione di sfiducia al premier. Questo per garantire il blocco dei gruppi che altrimenti sarebbero incontrollabili, almeno buona parte di essi.

Intanto Berlusconi ha convocato ad Arcore per le ore 13 il direttorio ristretto a 5, Annamaria Bernini, Mariastella Gelmini, Sestino Giacomoni, Antonio Tajani e Mara Carfagna (che però si era smarcata), a cui si è aggiunta la presenza del leader siciliano di Forza Italia, Gianfranco Miccichè che Berlusconi considera persona di fiducia e fine cultore politico. 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.