Crocetta assolto per la proroga della discarica Cisma :ilSicilia.it
Catania

il gup di catania ha assolto l'ex governatore

Crocetta assolto per la proroga della discarica Cisma

di
15 Novembre 2019

Il gup di Catania ha assolto l’ex presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, dall’accusa di abuso in atti d’ufficio, e l’ingegnere Salvatore Maria Zaccaro, che era imputato di falso.

La vicenda riguarda l’ordinanza che fu emessa, nel 2016, dall’allora governatore, per la proroga della discarica Cisma Ambiente di Melilli (Siracusa).

La Procura etnea aveva iscritto nel registro degli indagati 12 persone, Crocetta e Zaccaro hanno optato per l’abbreviato.

Il pubblico ministero aveva chiesto delle condanne: due anni per Crocetta, 4 mesi per Zuccaro. Il giudice Giovanni Cariola ha invece deciso per l’assoluzione, accogliendo la difesa degli avvocati Vincenzo Lo Re e Floriana Cucuzza (per Crocetta), e dell’avvocato Fabrizio Biondo (per Zaccaro).

Scrive l’ex presidente sui social: “Assolto! Anche questo è stato uno dei martirii che ho dovuto affrontare.  Era l’estate 2016. La Sicilia era invasa dai rifiuti. Ho rinunciato alle mie ferie e mi sono messo a lavorare giorno e notte per togliere i rifiuti dalle strade. Riuscimmo a levare i rifiuti, ma mi trovai indagato a Catania per un’ordinanza.  In questi anni non ho mai smesso di credere nella giustizia e ieri con la mia assoluzione ne ho avuto conferma. Ringrazio i miei avvocati, in particolare l’avvocato Vincenzo Lo Re per il loro impegno e la loro grande professionalità“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin